menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corruzione e grandi opere, due arresti anche in Umbria: noti imprenditori in manette

Due arresti anche in Umbria. La colossale indagine dei carabinieri di Roma che all'alba di mercoledì 26 ottobre hanno eseguito un’ordinanza di misure cautelari applicate dal Gip presso il Tribunale di Roma nei confronti di 21 persone, tocca anche il “Cuore verde d'Italia”

Due arresti anche in Umbria. La colossale indagine dei carabinieri di Roma che all'alba di mercoledì 26 ottobre hanno eseguito un’ordinanza di misure cautelari applicate dal Gip presso il Tribunale di Roma nei confronti di 21 persone, tocca anche il “Cuore verde d'Italia”. Manette anche nel Lazio, in Lombardia, in Piemonte, Liguria, Toscana, Abruzzo e Calabria. Nel mirino le grandi opere pubbliche e gli appalti per la Tav, il lotto della A3 Salerno-Reggio Calabria e il “People Mover” di Pisa. Per 11 dei 21 indagati è disposta la custodia cautelare in carcere, per 9 la detenzione domiciliare e per uno soltanto l’obbligo di dimora e di presentazione alla polizia giudiziaria.
I reati contestati sono associazione per delinquere, corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio e tentata estorsione. Per quanto riguarda l'Umbria sono stati arrestati due noti imprenditori di Orvieto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento