menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elce, vandali all'assalto: distruggono corrimano delle scalette, ma il Comune interviene a tempo di record

Sono riusciti a strappare un corrimano a doppio tubolare, robustamente incementato nelle scalette di via Piervittori, che collegano via Annibale Vecchi con via Fratelli Purgotti

Vandalismo all’Elce… con rimedio. Sono riusciti a strappare un corrimano a doppio tubolare, robustamente incementato nelle scalette di via Piervittori, che collegano via Annibale Vecchi con via Fratelli Purgotti. E stamattina, con inusuale tempismo, gli operai del Comune sono intervenuti e hanno rimesso a posto il tutto.

Fare quel danno non è stata cosa semplice, se si considera che quella struttura – come le altre due che si succedono nelle due tratte di scalette a scendere – è annegata nel cemento e protetta da in cilindro della lunghezza di oltre 20 centimetri.

I residenti hanno segnalato il (mis)fatto alla polizia municipale e qualcuno dice di aver pure telefonato agli uffici comunali. Si consideri che quelle scalette sono molto ripide, che i gradini sono in gran parte rotti e dunque maggiormente pericolosi. Senza contare l’erba che le invade rendendole scivolose.

“Dovrebbero essere stati i giovani delle vicine scuole superiori che, all’uscita dalle lezioni, vi salgono a cavalcioni e ci fanno degli scivoloni”, dice un anziano residente di prossimità. Come sia, erano estremamente pericolose anche le buche lasciate dai blocchi di cemento, strappati insieme ai sostegni metallici: cavità che superano i venti centimetri di profondità e, se ci si finisce col piede, si rischia quanto meno la slogatura, se non di ruzzolare fino in fondo.

Certo è che debbono averci messo un bell’impegno per combinare quel pasticcio. Ma, qualche volta, anche il “pubblico” funziona e riesce a porre rimedio alle malefatte dei lestofanti. Per evitare che qualcuno ripetesse il dispetto, gli operai hanno legato col fil di ferro sul corrimano, una tavoletta con la scritta “non toccare”. Giusto il tempo di far asciugare il cemento della muratura dei ritti di sostegno. Ci sarà poi da verniciare e rifinire il tutto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento