menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quei cartelloni pubblicitari che non rispettano le norme, il 20% da sanzionare

Controlli su tutta l'Umbria da parte del Corpo forestale dello stato per verificare vengano rispettate le norme sulla installazione della cartellonistica stradale con impianti pubblicitari fissi.

Controlli a tappeto da parte del Corpo forestale dello Stato che dall’ottobre scorso sta verificando il rispetto delle  norme sulla installazione della cartellonistica stradale con impianti pubblicitari fissi.

Violazioni riscontrate – Fino a oggi sono stati circa 800 i cartelli pubblicitari controllati in Umbria, e 166 le sanzioni amministrative contestate (il 20 per cento circa dei cartelli controllati), per un importo complessivo di 78.090  euro. Tra le violazioni le più frequenti sono state per l'assenza o  la scadenza della autorizzazione e l'installazione dell'impianto pubblicitario autorizzato senza il rispetto delle prescrizioni  previste, in particolare a distanza inferiore a quella prevista di tre metri dal limite della carreggiata  stradale. In tutto invece quattro gli illeciti penali.

I controlli tuttora in corso sono stati effettuati al di fuori dei centri abitati e, in particolare, nelle strade che attraversano aree  paesaggistiche significative, zone rurali, montane, boschi,  parchi e riserve nazionali e regionali, territori di protezione esterna dei parchi o a ridosso di fiumi e laghi.

            
      
            
      
      
      
      
      
            
   
 
      

    
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento