menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, le varianti colpiscono in maniera particolare i bambini? I chiarimenti dell'Iss

Nuovi chiarimenti forniti dall'Istituto Superiore Sanità, che risponde a una delle domande più frequenti dei cittadini

Una nuova risposta nelle 'Faq' (le risposte alle domande più frequenti) dell'Istituto Superiore di Sanità, che sul suo sito fornisce nuovi chiarimenti sulle varianti che in questo momento stanno mettendo in crisi l'Umbria e altre zone d'Italia spaventando il resto del Paese.

Coronavirus e varianti inglese, brasiliana e sudafricana: le risposte dell'Iss

Le varianti colpiscono in maniera particolare i bambini?

"Fino a questo momento - spiega l'Iss - le varianti più preoccupanti non sembrano causare sintomi più gravi in nessuna fascia di età. La malattia si presenta con le stesse caratteristiche e i sintomi sono gli stessi di tutte le altre varianti del virus. In termini di trasmissibilità la variante 'inglese' manifesta un aumento per tutte le fasce di età, compresi i bambini. Ci sono ancora molti studi in corso, ma al momento non sembra che la variante inglese abbia come target specifico i bambini, non li infetta in maniera particolare rispetto agli altri. Per quanto riguarda le altre varianti i dati non sono ancora sufficienti a formulare ipotesi. (fonte Oms/Ecdc)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento