Cronaca

Coronavirus, vaccino Astrazeneca: "Seconda dose solo agli over 60, per gli altri Pfizer o Moderna"

Le nuove indicazioni del Cts nazionale: la somministrazione di Vaxzevria "raccomandata solamente per gli ultrasessantenni"

Stop alla somministrazione di Vaxzevria, il vaccino anti-Covid di Astrazeneca, ai soggetti sotto ai 60 anni. A raccomandarlo è il Comitato tecnico-scientifico nazionale come ha spiegato Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità e coordinatore del Cts. 

Coronavirus, vaccini: in Umbria stop ad Astrazeneca per gli under 60

"Abbiamo ritenuto opportuno rivalutare le indicazioni sull'uso del vaccino di AstraZeneca - ha spiegato in conferenza stampa -. Il Cts, essendo cambiato lo scenario epidemiologico, ha chiaramente raccomandato di riservarlo a coloro che abbiamo 60 anni o più".

Coronavirus, Ema: "Astrazeneca sconsigliato con aumentata permeabilità capillare"

Un chiarimento poi per le seconde dosi a chi ha ricevuto la prima di Astrazeneca: "Per queste - ha aggiunto Locatelli - si è deciso di dare una raccomandazione per impiegare una stessa dose dello stesso vaccino per over 60, mentre per gli under 60 pur in assenza di segnali di allerta preoccupanti, la raccomandazione è per la vaccinazione eterologa con vaccini a mRna (Pfizer o Moderna, ndr)".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, vaccino Astrazeneca: "Seconda dose solo agli over 60, per gli altri Pfizer o Moderna"

PerugiaToday è in caricamento