menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccino anti-Covid: via libera dall'Aifa per ottenere una dose in più da ogni fiala Pfizer

L'Agenzia italiana del farmaco autorizza l'estrazione di sei dosi (invece che 5) per "evitare ogni spreco". E 'aumenta' così la dotazione dell'Italia

Una dose in più da ogni fiala, che consentirà così di far 'aumentare' la dotazione di vaccino anti Covid 'Comirnaty' destinato all'Italia. A dare il via libera è stata l'Agenzia italiana del farmaco rendendo "possibile disporre di almeno 1 dose aggiuntiva rispetto alle 5 dosi dichiarate nel Riassunto delle caratteristiche del prodotto (RCP)".

Vaccino anti-Covid-19: caratteristiche, efficacia e procedure spiegate dall'Aifa

Questo con "l’obiettivo di utilizzare tutto il prodotto disponibile in ciascun flaconcino ed evitare ogni spreco", spiega l’Aifa in accordo con quanto stabilito dalla sua Commissione Tecnico Scientifica -, ferma restando la necessità di garantire la somministrazione del corretto quantitativo di 0.3 ml a ciascun soggetto vaccinato attraverso l’utilizzo di siringhe adeguate".

Coronavirus, quello che c'è da sapere sulla nuova variante inglese: i chiarimenti dell'Iss

Poi alcune precisazioni: "La dose di vaccino che deve essere somministrata a ciascuna persona è di 0,3 ml. Questa dose deve essere estratta in condizioni asettiche e utilizzando siringhe di precisione adeguate, da un flaconcino di vaccino che contiene 2,25 ml, dopo la diluizione prevista con soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%. Eventuali residui provenienti da flaconcini diversi, anche appartenenti allo stesso numero di lotto, non dovranno essere mescolati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento