Cronaca

Vaccini anti Covid-19, tutto quello che c'è da sapere: i chiarimenti del Ministero della Salute

Dalle categorie da vaccinare in via prioritaria ai tipi di vaccino messi a disposizione nella campagna: sul sito del dicastero retto dal ministro Speranza le risposte alle domande più frequenti dei cittadini

Quali sono le categorie prioritarie nelle fasi iniziali?
- Operatori sanitari e sociosanitari. Gli operatori sanitari e sociosanitari “in prima linea”, sia pubblici che privati accreditati, hanno un rischio più elevato di essere esposti all'infezione da COVID-19 e di trasmetterla a pazienti suscettibili e vulnerabili in contesti sanitari e sociali. Inoltre, e? riconosciuto che la vaccinazione degli operatori sanitari e sociosanitari in prima linea aiuterà a mantenere la resilienza del servizio sanitario. 
- Residenti e personale dei presidi residenziali per anziani. Un'elevata percentuale di residenze sanitarie assistenziali (RSA) e? stata gravemente colpita dal COVID-19. I residenti di tali strutture sono ad alto rischio di malattia grave, a causa dell’eta? avanzata, la presenza di molteplici comorbidità e la necessita? di assistenza per alimentarsi e per le altre attività quotidiane. 
- Persone di età avanzata. Un programma vaccinale basato sull’età è generalmente più facile da attuare e consente di ottenere una maggiore copertura vaccinale. E? anche evidente che un programma basato sull'eta? aumenti la copertura anche nelle persone con fattori di rischio clinici, visto che la prevalenza di comorbidita? aumenta con l'eta?. Pertanto, considerata l’elevata probabilità di sviluppare una malattia grave e il conseguente ricorso a ricoveri in terapia intensiva o sub-intensiva, questo gruppo di popolazione rappresenta una priorita? per la vaccinazione. 

Rientro nelle categorie da vaccinare nella prima fase, che cosa devo fare per accedere alla vaccinazione?
Nella prima fase, la vaccinazione sarà riservata ai professionisti sanitari, al personale sanitario e sociosanitario di ospedali e servizi territoriali nonché agli ospiti e al personale dei presidi residenziali per anziani. Tali categorie saranno contattate con chiamata attiva.

Non rientro nelle categorie di persone che hanno diritto alla somministrazione del vaccino nella prima fase, quando potrò fare anch’io il vaccino?
La campagna di vaccinazione proseguirà a fasi che dipenderanno dalla quantità di vaccini disponibili, dalle indicazioni delle autorizzazioni EMA (European Medicines Agency) per ogni nuovo vaccino e, in ogni caso, riguarderanno nell’ordine le classi di popolazione indicate nel Piano Strategico Vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19. Le indicazioni potranno essere aggiornate in base all’evolversi della pandemia e delle conoscenze provenienti dalla ricerca scientifica.e della disponibilità di vaccini.

Al momento queste sono le categorie individuate:

personale sanitario e sociosanitario
ospiti e personale dei presidi residenziali per anziani
persone che hanno dagli 80 anni in su
persone che hanno dai 60 ai 79 anni
persone di ogni età che soffrono di più di una patologia cronica pregressa, immunodeficienze e/o disabilità.

Continua a leggere >>>

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini anti Covid-19, tutto quello che c'è da sapere: i chiarimenti del Ministero della Salute

PerugiaToday è in caricamento