Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Coronavirus, l'Umbria torna in zona gialla dal 26 aprile

La presidente della Regione Umbria firma una nuova ordinanza

L'Umbria torna in zona gialla da lunedì 26 aprile. A confermarlo è la Regione Umbria, con un post su Facebook. E come riporta Today, il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, firmerà in giornata nuove ordinanze che andranno in vigore a partire dal 26 aprile. È in area rossa la Regione Sardegna. Sono in area arancione le Regioni Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d'Aosta. Tutte le altre Regioni e Province Autonome sono in area gialla. 

Coronavirus, il Governo Draghi vara il decreto-legge Riaperture: le novità

La presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, ha firmato una nuova ordinanza con riferimento al Decreto Legge numero 52 del 22 aprile 2021 di cui si applicano i contenuti.

L'ordinanza numero 29 del 23 aprile, spiega la Regione Umbria, "stabilisce tra l’altro che a decorrere dal 26 aprile e fino al 9 giugno 2021  in tutto il territorio regionale le attività didattiche delle scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie, saranno svolte in presenza nella misura del 70 per cento della popolazione studentesca. Le disposizioni sono valide anche per gli studenti iscritti all’anno formativo 2020/2021 dei corsi di istruzione e formazione professionale (leFP) presso agenzie formative e gli istituti Professionali Statali in regime di sussidiarietà". 

Sempre dal 26 aprile e fino al 31 luglio, "in tutto il territorio regionale, fatte salve le specifiche disposizioni del D.L. n. 52, tutti i corsi di formazione pubblici o privati approvati o autorizzati dalla Regione Umbria e da Arpal Umbria possono essere svolti in presenza nella misura massima del 70 per cento degli iscritti. E’ consentita l’attività in presenza nelle sedi scolastiche delle scuole secondarie di primo e secondo grado per gli studenti che parteciperanno alle prove Invalsi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'Umbria torna in zona gialla dal 26 aprile

PerugiaToday è in caricamento