rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

Coronavirus, l'Umbria chiama il generale Figliuolo: "Servono 88 nuovi operatori medici e sanitari per i punti vaccinali"

La Regione chiede il reclutamento di 38 medici, 48 infermieri e 2 assistenti sanitari, da destinare ai punti vaccinali territoriali

Nuovo personale per i punti vaccinali contro il coronavirus. La Regione Umbria, annuncia l'assessore alla Salute, Luca Coletto, "ha richiesto oggi al Commissario nazionale per l’emergenza Covid, il Generale Francesco Paolo Figliuolo, 88 operatori medici e sanitari, al fine di poter garantire l’adeguato proseguimento della campagna vaccinazioni anti-covid, fino al 31 luglio 2022".  

"Con questa soluzione - spiega Coletto- si eviterà di distaccare personale delle aziende sanitarie, mantenendolo impegnato nell’erogazione di prestazioni ospedaliere e ambulatoriali, in modo da non incidere ulteriormente sulle liste di attesa".

La richiesta, avanzata dal Commissario regionale all’emergenza Covid, Massimo D’Angelo, prevede "il reclutamento di 38 medici, 48 infermieri e 2 assistenti sanitari, da destinare ai punti vaccinali territoriali con l’obiettivo di continuare a garantire l’apertura dei centri per l’intera giornata e 7 giorni su 7".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'Umbria chiama il generale Figliuolo: "Servono 88 nuovi operatori medici e sanitari per i punti vaccinali"

PerugiaToday è in caricamento