menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, medici e infermieri dalla Lombardia per aiutare l'Umbria. Tesei e Bertolaso: "Grazie per la disponibilità"

Il personale è stato accolto dalla presidente Tesei e dal consulente Bertolaso: "Ospedale da campo, struttura pronta e completa"

Medici e infermieri dalla Lombardia per aiutare l'Umbria a fronteggiare l'emergenza coronavirus. I professionisti -  7 medici anestesisti/rianimatori, un pneumologo e 11 infermieri delle Asst lombarde - sono operativi all'ospedale di Spoleto e all'ospedale di Perugia per le prossime settimane. 

Nella mattinata di lunedì 22 febbraio sono stati accolti al Santa Maria della Misericordia dalla presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, e dal consulente Covid della presidente, Guido Bertolaso. "Vi ringrazio per la vostra disponibilità – ha sottolineato la governatrice dell'Umbria  – sono sicura che sarete di grande aiuto e spero che a livello umano e professionale vi sarà uno scambio reciproco con tutto il nostro personale che sta svolgendo con grande dedizione la propria attività”. 

VIDEO Coronavirus, sanitari della Lombardia in campo: "Pronti a ricambiare l'aiuto ricevuto"

Bertolaso ha ringraziato “gli operatori per il loro spirito e la loro disponibilità alla collaborazione in questo momento di emergenza”, così come hanno fatto il direttore della Sanità umbra, Claudio Dario, che ieri sera aveva già ricevuto insieme al Direttore Stefano Nodessi il personale sanitario al suo arrivo in Umbria, e il direttore generale dell’Ospedale di Perugia Marcello Giannico. 

 Al briefing hanno partecipato tra gli altri anche i direttori dei reparti Anestesia e Rianimazione 1 e 2, Gori e De Robertis e il Direttore Sanitario Bianchi. 

VIDEO Coronavirus, Bertolaso: "Vaccini, serve un robusto cambio di rotta sulla gestione"

"Alla fine dell’incontro  - spiega la Regione Umbria - la presidente Tesei, Bertolaso, Dario e Giannico si sono recati all’ospedale da campo, dove è stato sottolineato che la struttura è pronta e completa e che i sanitari potranno se necessario essere utilizzati anche per questo “reparto distaccato” come previsto nel programma di supporto all’Azienda ospedaliera di Perugia di cui l’ospedale da campo ne è attualmente parte integrante". 

VIDEO Coronavirus, Tesei: "L'esperienza di questi volontari sarà fondamentale, in arrivo altri rinforzi"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Motori

Nuova Jeep Compass ora anche a Perugia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento