Coronavirus, via allo screening a Bastardo. Il sindaco di Giano: "Nessuna zona rossa"

Sono 4 i positivi e 86 le persone in isolamento dopo che diverse famiglie straniere sono rientrate dall'estero senza 'autodenunciarsi'. Il primo cittadino: "Cluster sotto controllo". Da domani via alla serie di test e tamponi

Un focolaio che ha fatto scattare l'allerta quello di Bastardo, frazione di Giano dell'Umbria in cui domani (venerdì 4 settembre) prenderà il via lo screening su decine di persone (con test sierologici pungidito e tamponi rinofaringei) disposto in piena condivisione dall'amministrazione comunale, la Protezione Civile, la Direzione regionale Sanità e il commissario ad acta per l'emergenza Covid.

Sono 86 i soggetti in isolamento domiciliare dopo che nei giorni scorsi sono stati accertati 4 nuovi casi di coronavirus, con 15 famiglie potenzialmente coinvolte dal contagio dopo che diversi loro componenti sono di recente rientrati in Italia senza sottoporsi ai controlli e alle misure preventive disposte in questi casi. Dati che, come ha spiegato l'Usl Umbria 2, "rendono necessaria una valutazione di tipo sierologico", mentre il sindaco Manuel Petruccioli al momento esclude l'istituzione di una zona rossa come era accaduto qualche settimana fa a GIove e a Pozzo di Gualdo Cattaneo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus in Umbria, la mappa: i dati comune per comune

“Colgo l'occasione - ha detto il primo cittadino ai microfoni di 'Umbria Tv' - per ringraziare tutti i cittadini di Giano e soprattutto quelli della frazione di Bastardo che è quella interessata da questo fenomeno, perché solo grazie alle loro segnalazioni siamo risaliti a diverse famiglie rientrate dai rispettivi Paesi senza 'autodenunciarsi'. Zona rossa? Credo proprio di no, cerchiamo di evitarla e al momento non è all'ordine del giorno. Il cluster è sotto controllo e voglio tranquillizare la popolazione: grazie alla sinergia con le altre istituzioni stiamo monitorando costantemente la situazione. Non ci sono problemi particolari né imminenti”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Umbria, follia al supermercato: gira senza mascherina e prende a testate l'uomo che gli chiede di indossarla

  • I migliori ristoranti di Perugia, la classifica dei primi dieci

  • Umbria, incidente lungo la E45: muore motociclista, strada chiusa al traffico

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento