menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, incontro Regione-sindacati: c’è l’impegno per nuove assunzioni nella Sanità

Summit con i rappresentanti dei lavoratori per la presidente Tesei e l'assessore Coletto: la Giunta pronta a individuare una soluzione da presentare alle organizzazioni sindacali entro una settimana

"Un incontro proficuo". Così viene definito in una nota della Regione il 'summit' di oggi pomeriggio a Palazzo Donini a cui erano presenti, tra gli altri, la 'governatrice' Donatella Tesei, l’assessore regionale alla Sanità Luca Coletto e le organizzazioni sindacali di Cgil, Cisl, Uil confederali e di funzione pubblica, in merito al reperimento del personale sanitario e della loro sicurezza nei luoghi di lavoro. "La presidente Tesei - si legge nella nota - ha espresso la necessità della condivisione di una strada unitaria, ancora di più in un periodo complesso come quello che stiamo attraversando e ha fortemente ribadito l’impegno e la volontà della Giunta di rafforzare la sanità pubblica anche attraverso il potenziamento degli organici". 

E ancora: "Al termine della costruttiva discussione, in cui le parti presenti hanno avanzato le proprie proposte e necessità, si è arrivati alla stesura di un documento in cui la Giunta si impegna a individuare una soluzione per l’attivazione di assunzioni a tempo indeterminato di personale sanitario e tecnico da presentare alle organizzazioni sindacali entro una settimana, alla convocazione del Comitato regionale salute e sicurezza che affronterà le questioni organizzative e dei DPI, alla definizione dei nuovi piani triennali dei fabbisogni alla luce delle nuove normative, alle prosecuzione e chiusura dell’accordo del 5 maggio 2020 sugli incentivi Covid-19 ed al raggiungimento di una regolamentazione delle procedure sulle prestazioni aggiuntive".

Covid, i sindacati: "Ospedale di Pantalla prossimo al collasso"

Soddisfazione per le future assunzioni tra i sindacati, che nella trattativa incassa anche altri risultati: "Il verbale - si legge in una nota dalla Cgil Umbria - prevede infatti anche la convocazione del Comitato regionale su salute e sicurezza che affronterà le questioni organizzative e quelle relative al reperimento dei Dpi per il tutto il personale. Al punto 3 c’è l’impegno per la definizione dei nuovi piani triennali dei fabbisogni alla luce delle nuove normative. E ancora, al punto 4, la Regione assicura 'la prosecuzione e la chiusura' dell’accordo del 5 maggio 2020 sugli incentivi Covid19 per tutto il personale sanitario. Infine, c’è l’impegno al confronto e alla regolamentazione delle procedure sulle prestazioni aggiuntive". 

Durante il confronto si è parlato anche di appalti ed in particolare dell'appalto autisti e 'canarini' (addetti al trasporto interno) della Usl Umbria 2, nel quale è stato applicato un 'contratto pirata' con una perdita di salario di quasi 500 euro mensili per i lavoratori. Anche qui c’è l’impegno della Regione a trovare una soluzione. "Le organizzazioni sindacali di Cgil, Cisl e Uil - conclude la nota della Cigil Umbria - prendono atto positivamente degli impegni assunti dalla Regione, ma verificheranno puntualmente la realizzazione di quanto sottoscritto". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linfoma di Hodgkin, nuova terapia di precisione contro il tumore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento