Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, incontro Regione-sindacati: c’è l’impegno per nuove assunzioni nella Sanità

Summit con i rappresentanti dei lavoratori per la presidente Tesei e l'assessore Coletto: la Giunta pronta a individuare una soluzione da presentare alle organizzazioni sindacali entro una settimana

"Un incontro proficuo". Così viene definito in una nota della Regione il 'summit' di oggi pomeriggio a Palazzo Donini a cui erano presenti, tra gli altri, la 'governatrice' Donatella Tesei, l’assessore regionale alla Sanità Luca Coletto e le organizzazioni sindacali di Cgil, Cisl, Uil confederali e di funzione pubblica, in merito al reperimento del personale sanitario e della loro sicurezza nei luoghi di lavoro. "La presidente Tesei - si legge nella nota - ha espresso la necessità della condivisione di una strada unitaria, ancora di più in un periodo complesso come quello che stiamo attraversando e ha fortemente ribadito l’impegno e la volontà della Giunta di rafforzare la sanità pubblica anche attraverso il potenziamento degli organici". 

E ancora: "Al termine della costruttiva discussione, in cui le parti presenti hanno avanzato le proprie proposte e necessità, si è arrivati alla stesura di un documento in cui la Giunta si impegna a individuare una soluzione per l’attivazione di assunzioni a tempo indeterminato di personale sanitario e tecnico da presentare alle organizzazioni sindacali entro una settimana, alla convocazione del Comitato regionale salute e sicurezza che affronterà le questioni organizzative e dei DPI, alla definizione dei nuovi piani triennali dei fabbisogni alla luce delle nuove normative, alle prosecuzione e chiusura dell’accordo del 5 maggio 2020 sugli incentivi Covid-19 ed al raggiungimento di una regolamentazione delle procedure sulle prestazioni aggiuntive".

Covid, i sindacati: "Ospedale di Pantalla prossimo al collasso"

Soddisfazione per le future assunzioni tra i sindacati, che nella trattativa incassa anche altri risultati: "Il verbale - si legge in una nota dalla Cgil Umbria - prevede infatti anche la convocazione del Comitato regionale su salute e sicurezza che affronterà le questioni organizzative e quelle relative al reperimento dei Dpi per il tutto il personale. Al punto 3 c’è l’impegno per la definizione dei nuovi piani triennali dei fabbisogni alla luce delle nuove normative. E ancora, al punto 4, la Regione assicura 'la prosecuzione e la chiusura' dell’accordo del 5 maggio 2020 sugli incentivi Covid19 per tutto il personale sanitario. Infine, c’è l’impegno al confronto e alla regolamentazione delle procedure sulle prestazioni aggiuntive". 

Durante il confronto si è parlato anche di appalti ed in particolare dell'appalto autisti e 'canarini' (addetti al trasporto interno) della Usl Umbria 2, nel quale è stato applicato un 'contratto pirata' con una perdita di salario di quasi 500 euro mensili per i lavoratori. Anche qui c’è l’impegno della Regione a trovare una soluzione. "Le organizzazioni sindacali di Cgil, Cisl e Uil - conclude la nota della Cigil Umbria - prendono atto positivamente degli impegni assunti dalla Regione, ma verificheranno puntualmente la realizzazione di quanto sottoscritto". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, incontro Regione-sindacati: c’è l’impegno per nuove assunzioni nella Sanità

PerugiaToday è in caricamento