menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, prima messa in cattedrale a Città di Castello. Ma c'è un nuovo positivo

A fare il punto della situazione è il sindaco Bacchetta: "Inizia la fase 2 e torna il mercato: bisogna rispettare le regole. Sabato messa in suffragio dei morti da Covid"

Proprio nel giorno in cui si celebra la prima messa in cattedrale e anche a Città di Castello si registra un nuovo caso di contagio da coronavirus. Ad annunciarlo è il sindaco Luciano Bacchetta in video sulle pagine social del comune: "Purtroppo dopo diversi giorni in cui i segnali erano stati incoraggianti dobbiamo registrare un nuovo positivo - ha detto il primo cittadino tifernate -. È iniziata la fase 2 ed è fondamentale seguire le prescrizioni che ci sono state date, perché eventuali nuove criticità imporrebbero nuovi sport che sarebbero pesantissimi per l'economia".

Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio: i dati comune per comune

Nel frattempo si cerca di tornare alla normalità: "Questa mattina sono stato a messa in cattedrale - racconta Bacchetta - c'era tanta gente, ma tutti con la mascherina e questo signifca che nei cittadini c'è la consapevolezza di come il rispetto delle regole vada a beneficio della salute di tutti. Da domani (martedì 19 maggio, ndr) tornerà poi in piazza il mercato agroalimentare e sabato prossimo ci sarà una messa in suffragio per coloro che a Città di Castello sono deceduti a causa del Covid o con il Covid, sottigliezze queste che lascio agli esperti. Ci è sembrato doveroso nei confronti di persone che nelle settimane scorse non hanno potuto avere un funerale degno a causa delle limitazioni imposte durante il lockdown".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento