rotate-mobile
Cronaca

Coronavirus in Umbria, il bollettino del 27 dicembre: 935 nuovi positivi e altri 11 ricoverati

Gli attualmente positivi sono 8507, eseguiti 2.331 tamponi e 6.607 test antigenici

Nessun nuovo decesso, 935 positivi, 49 guariti e altri 11 ricoveri in ospedale. Secondo il bollettino della Regione Umbria e della Protezione Civile, aggiornato alle 11.03 del 27 dicembre, sono 8507 (+886 rispetto al 26 dicembre) gli attualmente positivi al coronavirus in Umbria. Nelle ultime 24 ore eseguiti 2.331 tamponi e 6.607 test antigenici in tutta la regione. 

Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 dicembre: tutti i dati comune per comune

Al 27 dicembre sono 102 (+11 rispetto al 26 dicembre) i ricoverati negli ospedali dell'Umbria, di cui 9 (dato invariato) in terapia intensiva, e 8.405 (+875) gli isolamenti contumaciali. 

Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono 77.032 (+935) i casi totali di positività al coronavirus registrati in Umbria, 67024 (+49) i guariti, 1501 (dato invariato) i decessi, 1.324.223 (+2331) i tamponi effettuati e 1.474.900 (+6607) i test antigenici eseguiti. 

Coronavirus in Umbria, quarantena con il solo test antigenico positivo 

Coronavirus in Umbria, quarantena con il solo test antigenico

Un test antigenico positivo e scatta l'isolamento contumaciale. Le disposizioni del commissario all'emergenza Covid in Umbria, Massimo D'Angelo, entrano in vigore da oggi (27 dicembre).

Ovvero: "si dispone di considerare, dal giorno 27.12.2021, il test antigenico positivo sufficiente a definire il caso confermato Covid-19 (Circolare del Ministero della Salute 8.1.2021) e a porre il soggetto in isolamento contumaciale, senza effettuare la conferma con test molecolare, che quindi non deve essere più richiesto per conferma"; "si dispone di effettuare il test T0 ai contatti stretti solo quando ritenuto opportuno"; "si dispone di effettuare il primo test per la sospensione dell’isolamento contumaciale dopo 14 giorni e, in caso di ulteriore positività, dopo altri 7 giorni". 

Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 dicembre: tutti i dati comune per comune

Una decisione, quella del Commissario, presa, spiega la circolare inviata e datata 23 dicembre, "in considerazione del contesto epidemiologico, che vede una incidenza in rapida ascesa (attualmente incidenza pari a 418 per 100.000)"; "Vista la diffusione anche nel territorio umbro della variante Omicron, caratterizzata da una elevata contagiosità"; "Visto l’ingente numero di casi positivi, con sofferenza della filiera contact tracing, prelievo e tampone e il conseguente allungamento dei tempi per la conferma del test antigenico con test molecolare" e "Vista l’alta quota di test molecolari per la sospensione dell’isolamento contumaciale che risultano ancora positivi a
10 giorni e che determinano la necessità di ripetere il test, con ulteriore sovraccarico della filiera".  

Strutture sanitarie in affanno per il tracciamento, la Regione precetta i veterinari

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus in Umbria, il bollettino del 27 dicembre: 935 nuovi positivi e altri 11 ricoverati

PerugiaToday è in caricamento