rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Coronavirus, aumentano le regioni in rosso nella mappa del rischio dell'Ue: il colore dell'Umbria

L'aggiornamento del Centro europeo per il controllo delle malattie: solo tre territori italiani restano in verde

Cresce il numero dei territori dell'Italia in fascia rossa (200-499 casi ogni 100.000 abitanti) nella mappa del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) sull'incidenza dei contagi da coronavirus nel territorio dell'Unione Europea. Se la scorsa settimana c'era infatti solamente la Provincia Autonoma di Bolzano, oggi si aggiungono Calabria, Marche e Friuli Venezia Giulia.

Coronavirus, Ema valuta l'uso del vaccino Moderna in bambini tra 6 e 11 anni

Scendono da 6 a 3 invece le regioni in fascia verde (quella con meno di 50 casi ogni 100.000 abitanti e un tasso di positività dei tamponi inferiore al 4% o sotto ai 75 con un tasso inferiore all'1% nelle due settimane precedenti): restano in questa condizione Molise, Sardegna e Valle d'Aosta.

Coronavirus, alunni positivi e classi in quarantena: le nuove regole per la scuola

Basilicata, Piemonte e Lombardia 'scivolano' invece nella fascia arancione (tra i 75 e i 200 casi ogni 100.000 abitanti nelle due settimane precedenti), dove si trovano i restanti territori della Penisola compresa l'Umbria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, aumentano le regioni in rosso nella mappa del rischio dell'Ue: il colore dell'Umbria

PerugiaToday è in caricamento