Coronavirus, il Tribunale di Perugia vieta le udienze con testimoni fino al 30 aprile

Comunicazione alla Procura e all'Ordine degli avvocati: annullare tutte le citazioni di testimoni già inviate

Il Tribunale di Perugia vara le nuove norme per “contenere il rischio sanitario connesso al Covid19” e “invita ciascun magistrato a riorganizzare il proprio ruolo d’udienza, disponendo il rinvio di processi per i quali è prevista attività istruttoria con contestuale presenza di una molteplicità di testi”.

Per evitare che le decisioni di rinvii o altre incombenze gravino sui singoli giudici con “aggravio di lavoro” per le cancellerie” è stato disposto, per il Tribunale penale, che la Procura “con riferimento alle udienze monocratiche fissate fino al 30 aprile 2020” non effettui la citazione dei testi “se non relativamente ai processi a carico di imputati sottoposti a misura cautelare” e ad annullare la convocazione dei testi già effettuata, anche con comunicazione a mezzo telefonico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il provvedimento arriva nel giorno in cui gli avvocati hanno iniziato l’astensione dalle udienze proprio per evitare l’affollamento delle aule giudiziarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento