menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, secondo caso a Città di Castello: "E' un 66enne, ricoverato al Santa Maria della Misericordia di Perugia"

Il sindaco Bacchetta: "Dobbiamo restare uniti e attenerci alle direttive del Governo". Attivato il Coc

Secondo caso positivo a CIttà di Castello. Lo rende noto Il Comune che ha attivato anche il Centro operativo, in coordinamento con la Asl Umbria 1 e con la Regione.

"Dobbiamo mettere a punto le formalità, perché questa emergenza non è tra quelle preordinate, ma il Coc di fatto è operativo - spiega il sindaco Luciano Bacchetta - Dobbiamo essere uniti per profondere il massimo sforzo possibile per attenersi alle direttive del governo. A questo proposito si sta realizzando il coordinamento tra tutte le istituzioni pubbliche per garantire il rispetto delle prescrizioni previste. Ovviamente ci rendiamo conto che le limitazioni delle libertà personali e la chiusura di molte attività determinano un forte disagio, tuttavia è in un momento come questo che debbono manifestarsi più forti i valori di solidarietà umana tra le persone.

I tifernati - aggiunge ancora - sono da sempre un popolo combattivo e responsabile ed ora più che mai dovremo esaltare queste nostre caratteristiche. Chiediamo di non considerare le fake news che circolano nella rete anche in queste ore tendenti a suscitare inutile panico. Questi comportamenti verranno perseguiti dalle autorità competenti. Per trasparenza comunico che il secondo malato di Coronavirus è un uomo di 66 anni ricoverato presso l’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento