Coronavirus, scuola: l'Umbria pronta a chiudere gli istituti superiori

La presidente Tesei valuta di agire con una specifica ordinanza se non andrà a buon fine il pressing sul governo. Intanto continua il dialogo col prefetto per limitare la 'movida': ipotesi 'zone rosse' se e dove necessario

L'emergenza coronavirus è tornata a preoccupare anche l'Umbria e la 'governatrice' Donatella Tesei ha così convocato una Giunta straordinaria nella mattinata di oggi (venerdì 16 ottobre), per affrontare una serie di problematiche legate alla pandemia e cercare soluzioni che permettano di tenere stabile la situazione, ad oggi sotto controllo, evitando così che il sistema sanitario umbro vada in affaticamento.

VIDEO Coletto: "Interverremo per fermare una curva in continua ascesa"

Al centro delle discussioni anche la scuola considerata, come spiegato ieri dall'assessore Luca Coletto, l'elemento da cui è scaturita poi la risalita dei contagi dopo il rientro sui banchi di metà settembre. Ecco così che al termine della giunta la presidente Tesei ha partecipato alla Conferenza Stato/Regioni e in quella sede, insieme ad altri 'governatori', ha sollecitato la chiusura degli istituti superiori per 15 giorni, a partire già da lunedì prossimo, introducendo dove possibile la didattica a distanza.

Coronavirus e scuola: in Umbria 2.770 studenti in isolamento, tutti i numeri

"Al momento - spiegano da Palazzo Donini -  i provvedimenti della Regione per il settore hanno evitato particolari criticità all’interno dei plessi scolastici, criticità che invece si possono registrare nella fase di contatto tra studenti nei pressi degli istituti pre e post lezioni. In caso di diniego da parte del Governo, la presidente Tesei, stimato anche l’evolversi dell’andamento epidemiologico, valuterà l’opportunità di adottare una specifica ordinanza". Una possibilità, quella di emanare a livello territoriale disposizioni più rispettive rispetto alle norme previste dall'esecutivo, prevista del resto nell'ultimo Dpcm del 13 ottobre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio: i dati comune per comune

Nel frattempo continua anche l’interlocuzione da parte della 'governatrice' con il prefetto per un controllo costante del territorio al fine di garantire l’adozione di comportamenti corretti da parte della cittadinanza con particolare attenzione alla 'movida' nelle città umbre e agli assembramenti dovuti agli spostamenti degli studenti per raggiungere gli istituti scolastici. "A seguito dell’evolversi della situazione - si legge in una nota della Regione - qualora e dove ve ne fosse necessità, la presidente valuterà ulteriori restrizioni in merito a eventi culturali ed eventuali individuazioni di zone rosse".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento