Coronavirus, il sindaco di Marsciano, Mele: "c'è chi sfrutta l'emergenza per entrare in casa degli anziani. Non aprite"

Il primo cittadino avverte la popolazione e ricorda che Comune e Asl non svolgono controlli nelle case e la consegna di farmaci e viveri avviene solo su chiamata

Gli sciacalli non conoscono la vergogna. Il sindaco di Marsciano lancia l’allarme in merito alle tante segnalazioni sulla “presenza di persone che chiedono di entrare nelle case, in special modo dove sono presenti anziani soli, con la scusa di consegnare pacchi di aiuti alimentari o anche con altre richieste legate sempre all’emergenza Coronavirus” e invita a “prestare la massima attenzione. E comunque, anche solo in presenza di dubbi, invitiamo tutte le persone a contattare tempestivamente le forze di Polizia locale (0758747255) e le forze dell’ordine (112)”.

Il sindaco Francesca Mele ricorda che “per quanto riguarda le attività a domicilio messe in campo dal Comune di Marsciano per l’emergenza in corso” la distribuzione degli aiuti alimentari da parte del Comune “avviene su richiesta ai servizi sociali fatta dai soggetti che ne hanno bisogno ed è effettuata dalla Protezione civile” e che anche “il servizio di consegna della spesa e dei farmaci a domicilio viene attivato, ovviamente, solo su richiesta e sono sempre i volontari di Protezione civile ad effettuarlo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo cittadino ricorda anche che “in questi giorni è in corso anche una distribuzione di mascherine, inviate dalla Protezione civile nazionale. Della loro consegna, rivolta in particolare alla parte più a rischio della popolazione, se ne stanno occupando, su tutto il territorio comunale, i consiglieri comunali di Marsciano in collaborazione con i volontari della Protezione civile; non ci sono controlli che il Comune o i servizi sanitari effettuano presso le abitazioni per l’emergenza Coronavirus”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento