menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, monitoraggio della Cabina di regia: in Umbria indice Rt a 1. La mappa delle regioni

Il report della settimana 28 dicembre-3 gennaio: "Si osserva un peggioramento generale della situazione epidemiologica nel Paese"

"Si osserva un peggioramento generale della situazione epidemiologica nel Paese. L’incidenza a 14 giorni torna a crescere dopo alcune settimane di decrescita, aumenta anche l’impatto della pandemia sui servizi assistenziali e questo si traduce in un aumento generale del rischio".

Coronavirus, l'Umbria torna in zona gialla: cosa cambia dall'11 gennaio

Si apre così la sintesi del report di monitoraggio (settimana 28 dicembre-3 gennaio con i dati aggiornati al 5 gennaio) della cabina di regia del governo sull'emergenza coronavirus in Italia, con gli esperti che sottolineano come "l’indice di trasmissione nazionale è in aumento per la quarta settimana consecutiva e, per la prima volta dopo sei settimane, sopra uno". Un trend che interessa anche l'Umbria, che da lunedì sarà di nuovo in zona 'gialla' (non è tra le cinque regioni che passano in rosso dopo l'ultima ordinanza del ministro della Salute) ma vede intanto l'indice Rt passare dallo 0.82 della settimana precedente all'attuale valore 1).

"Tre regioni - si legge ancora nel report - hanno un Rt puntuale significativamente maggiore di 1 (Calabria, Emilia Romagna e Lombardia), altre 6 lo superano nel valore medio (Liguria, Molise, Sardegna, Sicilia, Umbria, Valle d’Aosta), altre 4 hanno un valore uguale (Puglia) o che lo sfiora (Lazio, Piemonte, Veneto). Una regione (Veneto) mostra un tasso di incidenza particolarmente elevato, rispetto al contesto nazionale".

Coronavirus in Umbria, la mappa: tutti i dati comune per comune

La cabina di regia invita dunque a non abbassare la guardia: "L’epidemia si trova, in una fase delicata che sembra preludere a un nuovo rapido aumento nel numero di casi nelle prossime settimane, qualora non venissero definite ed implementate rigorosamente misure di mitigazione più stringenti. Questo avverrebbe in un contesto di elevata incidenza con una pressione assistenziale ancora elevata e in crescita in molte Regioni/PA".

Ecco le schede delle regioni...

Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
PA Bolzano
PA Trento
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Umbria
Valle D'Aosta
Veneto

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linfoma di Hodgkin, nuova terapia di precisione contro il tumore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento