Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Coronavirus e indice Rt, il report del Ministero della Salute: i dati regione per regione

L'analisi dei dati relativi al periodo 29 giugno – 5 luglio. Il Ministero: "Attenzione su nuovi focolai. Continuare su linea prudenza"

Indice Rt dell'Umbria a 0,56. E' quanto emerge dal report del Ministero della Salute e dall'analisi dei dati relativi al periodo 29 giugno – 5 luglio dell'emergenza coronavirus. 

"Per i tempi che intercorrono tra l’esposizione al patogeno e lo sviluppo di sintomi e tra questi e la diagnosi e successiva notifica - spiega il Ministero della Salute - , verosimilmente molti dei casi notificati in questa settimana hanno contratto l’infezione 2-3 settimane prima, ovvero prevalentemente nella terza fase di riapertura (tra il 8- 20 giugno 2020). Alcuni dei casi identificati tramite screening, tuttavia, potrebbero aver contratto l’infezione in periodi antecedenti". 

Le stime Rt, sottolinea ancora il Ministero, "tendono a fluttuare in alcune Regioni e province autonome in relazione alla comparsa di focolai di trasmissione che vengono successivamente contenuti. Si osservano, pertanto, negli ultimi 14 giorni stime superiori ad 1 in cinque Regioni dove si sono verificati recenti focolai. Persiste l’assenza di segnali di sovraccarico dei servizi assistenziali. Seppur in diminuzione, in alcune realtà regionali continuano ad essere segnalati numeri di nuovi casi elevati. Questo deve invitare alla cautela in quanto denota che in alcune parti del Paese la circolazione di SARS-CoV-2 è ancora rilevante".

I dati regione per regione

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus e indice Rt, il report del Ministero della Salute: i dati regione per regione

PerugiaToday è in caricamento