Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Coronavirus, variante inglese. La Regione Umbria: "Chi è stato in Irlanda e Gran Bretagna chiami la Usl"

Comunicazione obbligatoria, come richiedere il tampone

Nuova variante inglese del coronavirus. La Regione Umbria spiega che "l’ordinanza del 20 dicembre 2020 del Ministero della Salute ha decretato il divieto di ingresso e transito alle persone che nei 14 giorni precedenti all’emanazione dell’atto abbiano soggiornato o transitato nel Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord".

E ancora: "E’ previsto, inoltre, che tutte le persone che si trovano nel territorio nazionale e che nei 14 giorni precedenti alla stessa hanno soggiornato o transitato nel regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, anche se asintomatiche sono obbligare a comunicarlo al Dipartimento di Prevenzione della ASL competente e a sottoporsi a test molecolare o antigenico mediante tampone".

"Chi trova in tale situazione in Umbria –informa il commissario per l’emergenza covid della Regione Umbria, Antonio Onnis - deve comunicarlo ai seguenti indirizzi: prevenzione@uslumbria1.it  per i residenti nei Comuni della USL Umbria 1, prevenzione@uslumbria2.it  per i residenti nei Comuni della USL Umbria 2. Inoltre, è possibile presentarsi autonomamente presso una delle postazioni drive-through dell’Umbria per sottoporsi a tampone per la ricerca del Coronoavirus, presentando la tessera sanitaria ed un documento di viaggio (anche elettronico) attestante la provenienza. E’ possibile anche telefonare al NUS 800.63.63.63".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, variante inglese. La Regione Umbria: "Chi è stato in Irlanda e Gran Bretagna chiami la Usl"

PerugiaToday è in caricamento