Cronaca

Coronavirus, la Regione accelera sui tamponi e crea una rete di laboratori per la diagnosi

Alla mezzanotte del 19 marzo i tamponi eseguiti sono stati 2359

Fino alla mezzanotte di ieri, 19 marzo, i tamponi eseguiti in Umbria erano 2359. Per accelerare la diagnostica la giunta regionale ha approvato, su proposta dell'assessore regionale alla Salute, Luca Coletto, il "piano" che definisce la rete di laboratori "per la diagnosi del virus Covid-19 su campioni clinici respiratori". 

“Visto il carattere diffusivo dell’epidemia ed il consistente numero di soggetti in isolamento fiduciario, con un aumento dei casi postivi – ha detto l’assessore Coletto – per accelerare i tempi della diagnosi, svolta sinora esclusivamente dal Laboratorio di Virologia dell’Azienda ospedaliera di Perugia prescelto come Laboratorio di riferimento regionale, abbiamo ritenuto di allargare la rete attraverso una convenzione con l’istituto zooprofilattico delle Regioni Umbria e Marche. In Umbria inoltre, l’attività di rilevazione della presenza del virus tramite tampone orofaringeo, è svolta anche presso il Dipartimento di diagnostica di laboratorio e immunostrasfusionale dell’Azienda ospedaliera di Terni”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la Regione accelera sui tamponi e crea una rete di laboratori per la diagnosi

PerugiaToday è in caricamento