Coronavirus, a Perugia spesa e farmaci a casa per anziani e immunodepressi: i numeri verdi

I servizi di consegna a domicilio, organizzati dal Comune con la collaborazione di Federfarma, Afas e con Confcommercio, saranno attivi fino al 3 aprile

Il Comune di Perugia non lascia indietro gli anziani e i più deboli, le persone messe più a rischio dall'emergenza coronavirus, e allestisce una rete di 'protezione' che consentirà loro di non uscire di casa per dover andare a fare la spesa o comprare le medicine. Un servizio di consegna a domicilio di farmici e beni alimentari - garantito con la collaborazone di Federfarma Perugia, Afas e con Confcommercio Perugia fino al 3 aprile, salvo ulteriori prorogate dello stato di emergenza - utile soprattutto per gli over 65 e per quelle persone affette da patologie croniche o multimorbilità o stati di immunodepressione.

VIDEO Coronavirus, il sindaco di Perugia: "Fuori casa solo per effettive necessità"

A presentare l'iniziativa oggi (giovedì 12 marzo) in una conferenza stampa in diretta Facebook dalla sala rossa di Palazzo dei Priori il sindaco Romizi, il vice sindaco Tuteri promotore dell’iniziativa, l’assessore regionale alla Sanità Coletto, la consigliera Casaioli, il presidente di Afas Antonio D’Acunto, la presidente provinciale di Federarma Silvia Pagliacci e il presidente di Confcommercio Perugia Sergio Mercuri collegati in video conferenza.

SPESA A CASA - La novità è rappresentata in particolare dal servizio 'Spesa a casa', di consegna a domicilio di beni alimentari per gli over 65 o persone con patologie impossibilitate a uscire di casa. Di fatto, l’utente può ordinare la propria spesa, tutti i giorni dal lunedì al sabato, dalle ore 9,00 alle 12,00 chiamando il Numero Verde 800035880. La telefonata, grazie alla collaborazione dell’azienda umbra Connesi, è geolocalizzata e l’operatore mette in contatto diretto il cliente con il negozio più vicino, assegnando a ciascuna chiamata un codice di controllo. Tra le ore 12 e le 14 poi il commerciante provvede a predisporre quanto ordinato e, nel pomeriggio vengono effettuate le consegne a domicilio. Sono possibili pagamenti con bancomat o contanti. 

La consegna viene effettuata esclusivamente dalla cooperativa che opera già con il Comune per il servizio di refezione scolastica ( fermo in questi giorni di emergenza per la chiusura delle scuole) con personale formato, dotato di mezzi di trasporto coibentati per la ristorazione e igienicamente a norma, e di dispositivi di sicurezza individuali come previsto.

Sia la consigliera Cristiana Casaioli, che il presidente di Confcommercio Perugia, nel presentare il progetto hanno sottolineato l’importanza del servizio per venire incontro sia alle esigenze dei cittadini più anziani e disagiati, sia a quelle dei commercianti, che vanno sostenuti in questo particolare momento di difficoltà. Si tratta di un progetto pilota di cui sarà mano a mano valutata la possibile estensione a tutta la popolazione.

FARMACI A DOMICILIO - Per la consegna dei farmaci a domicilio, invece, sia Federfarma che Afas hanno attivato un apposito servizio con modalità analoghe. In particolare, come ha spiegato la presidente di Federfarma Perugia Silvia Pagliacci, tutti coloro a cui è sconsigliato di spostarsi dal proprio domicilio o coloro che sono impossibilitati a recarsi presso una farmacia (persone over 65, persone non autosufficienti, coloro che hanno sintomatologia da infezione respiratoria e febbre, coloro che sono in quarantena o comunque positivi al Covid-19) possono richiedere il servizio di consegna a domicilio dei farmaci, telefonando al Numero Verde di Croce Rossa Italiana 800065510, attivo h24 e 7 giorni su 7, oppure al Numero Verde di Federfarma 800189521 (validi su tutto il territorio nazionale) o, ancora, al proprio medico o farmacista di fiducia. 

L’utente potrà essere già in possesso della prescrizione medica oppure, potrà richiederla telefonicamente al proprio medico di famiglia che la invierà via mail e potrà attivare l’intera rete di protezione suddetta. Sarà poi apposito personale della Croce Rossa Italiana a ritirare la ricetta presso l’indirizzo indicato e a recarsi presso la farmacia più vicina o in quella indicata dall’interessato. I medicinali, in busta chiusa, saranno consegnati in totale sicurezza dal medesimo personale al richiedente, che dovrà provvedere a rimborsare la spesa, anticipata dal personale CRI. Nulla è dovuto per il servizio, salvo il costo dei farmaci stessi.

Analogo servizio anche da parte di Afas, Azienda Speciale Farmacie del Comune di Perugia, a partire da questa mattina, con un servizio dedicato solo agli over 65 soli e con malattia cronica e invalidante e agli over 75 soli e disagiati ed esclusivamente ai residenti all’interno del comune di Perugia. La consegna del farmaco verrà effettuata, in questo caso, attraverso la collaborazione del Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM) che ha messo a disposizione la propria rete di militari volontari. Il servizio funziona con questa modalità: il cittadino telefona al numero di SMOM dedicato al servizio (tel. 349 7591718) e il militare volontario, verificati i requisiti del richiedente, quindi, acquisito l’originale della ricetta medica in busta chiusa, si reca nella Farmacia Afas o presso altra farmacia privata se espressamente indicata dal cittadino (secondo i termini di legge) ad acquistare il farmaco o altro presidio sanitario. Torna poi nel domicilio del cittadino per la consegna (in busta chiusa) del farmaco o presidio sanitario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento