Coronavirus, c'è l'ordinanza: Perugia chiude i parchi. Ecco la mappa

Stretta dell'amministrazione comunale nella lotta alla diffusione del Covid-19

Come già anticipato ieri dal sindaco Andrea Romizi a seguito dei controlli mirati, dei sopralluoghi e del bilancio delle denunce fatte dai cittadini, il Comune di Perugia ha chiuso parchi ed aree verdi dando una stretta nella lotta alla diffusione del coronavirus.

I PARCHI CHIUSI - Quesi i parchi e le aree verdi di cui oggi (17 marzo) è stata disposta la chiusura fino al 25 marzo con l'ordinanza n. 265: Ferro di Cavallo - via Gregorovius; Pian di Massiano; Parco Cortonese “Chico Mendez”, Via Magno Magnini – Via Gallenga; Parco della Pescaia; Via Ferento – Via Chiusi; S.Anna; Rimbocchi – S.Galigano; Montegrillo; Ponte Rio; Montelaguardia; Ponte S.Giovanni; Ponte Valleceppi Via Isarco; Balanzano Area verde Bosco Didattico; Ponte Felcino  Via dell’Ala – via Bariletti; Colombella CVA; Bosco Didattico Ponte Felcino; Percorso verde fiume Tevere (Ponte S.Giovanni – Ponte Pattoli; Strozzacapponi; Case Nuove – Via Caduti del Mare; S.Sabina; S.Sisto Via T.Albinoni; Parco Porta S.Angelo; S.Matteo degli Armeni; Parco della Canapina; Parco della Cupa; Parco S.Giuliana; Giardini del Frontone.

Coronavirus, c'è un nuovo modello di autocertificazione per gli spostamenti

LE ALTRE AREE VERDI - "Tale provvedimento - si legge in una nota del Comune di Perugia successiva a quella in cui si lasciavano aperte e sotto monitoraggio alcune aree verdi non in elenco - è risultato necessario al fine di tutelare la salute pubblica e vietare ogni forma assembramento e di  spostamento delle persone fisiche dato l’evolversi dell’emergenza sanitaria legata al diffondersi del contagio da Covid-19. A fronte poi delle continue segnalazioni di gruppi di persone all’interno di aree verdi l’ordinanza vieta anche l’utilizzo delle aree attrezzate con strutture ludiche nonché dell’impiantistica sportiva a libera fruizione presenti all’interno di tutti i parchi ed aree verdi comunali. Si avverte che, fatta salva l’applicazione della sanzione penale di cui all’art. 650 del codice penale, la violazione del presente provvedimento comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa di cui all’art. 7, comma 1 bis, del D.Lgs. n. 267/2000".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento