menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, due nuovi casi di contagio a Città della Pieve

Il sindaco: "Il primo soggetto era già sottoposto a quarantena obbligatoria, mentre il secondo è un contagio contratto fuori Comune"

Altri due casi di coronavirus a Città della Pieve: "Vi informo  - scrive il sindaco su Facebook - che abbiamo ricevuto comunicazione ufficiale di altri 2 casi positivi al Covid-19 nel nostro territorio comunale".

Come spiega il post del Comune di Città della Pieve "il primo soggetto era già sottoposto a quarantena obbligatoria, mentre il secondo è un contagio contratto fuori Comune, che comunque non ha avuto contatti sociali qui a Città della Pieve". 

E ancora: "Vi ricordo, inoltre - prosegue il sindaco - , che è attiva la rete di servizi, strutturata grazie all'impegno del Comune, delle Associazioni, dei volontari della Protezione Civile, dell'Ambulatorio dei Medici di famiglia e di numerosi privati cittadini, a supporto e sostegno della cittadinanza".

I servizi attivi per aiutare i cittadini sono: "L'Ambulatorio dei Medici di famiglia ha attivato il numero dedicato 0578 290903, oltre ai numeri personali dei singoli Medici, a cui potrete avere tutte le informazioni sanitarie di cui necessitate e richiedere le ricette.
Le ricette verranno portate direttamente in farmacia dal personale dell'Ambulatorio, nel Centro Storico la mattina ed a Moiano la sera, e le farmaciste, a quel punto, prepareranno dei pacchetti nominativi con i medicinali prescritti. I pacchetti potranno essere ritirati dai diretti interessati o da chi per loro".

Il Comune "ha attivato il Coc (Centro Operativo Comunale) con la Protezione Civile e coadiuva altresì l'aiuto offerto da cittadini volontari ed il numero di riferimento è 0578 291237, a cui tutti i pievesi in caso di necessità possono rivolgersi. Il servizio è attivo 12h al giorno, compresi i i festivi, dalle ore 8.00 alle ore 20.00 e prevede il fornire informazioni o chiarimenti e la consegna a domicilio di spesa e farmaci per tutti coloro che sono in stato di solitudine, anche in isolamento o quarantena, e che non hanno familiari e/o amici che possano provvedere a loro".

A Pò Bandino "il Circolo Scubidù e la Società Sportiva si sono resi disponibili con consegna della spesa e dei medicinali a domicilio. Per attivare il servizio potete contattare rispettivamente il 339 8949091 oppure il 333 8127271".

La Pro Loco di Ponticelli "si è resa disponibile per consegna della spesa e dei medicinali a tutti coloro che possano averne bisogno. Per attivare il servizio potete contattare il 3318688679 o il 328 1150116".

La Polisportiva ed il Circolo Arci di Moiano "si sono resi disponibili a fornire il servizio di consegna a domicilio di spesa e/o medicinali a tutte le persone over 65 sole, che quindi non hanno familiari vicini che possano assolvere a tali necessità. Per attivare il servizio o richiedere info potete contattare il 351 6477775".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento