menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, altri due casi di contagio ad Assisi: "Parchi e cimiteri chiusi, restate a casa"

Il Comune: "Si tratta di due uomini che in seguito ai tamponi effettuati nel pomeriggio sono risultati positivi al Covid-19"

Altri due casi positivi ad Assisi, dopo il primo di domenica scorsa. Lo annuncia, con una nota ufficiale, il sindaco Stefania Proietti che è stato informato dall’Ufficio Igiene e Sanità Pubblica della Usl Umbria 1. "Si tratta di due uomini che in seguito ai tamponi effettuati nel pomeriggio sono risultati positivi al Covid-19", spiega il Comune. 

In base al Piano di protezione civile comunale, negli uffici di Santa Maria degli Angeli è già attivo il COC (Centro operativo comunale) "che continua a seguire e monitorare la situazione".

Il sindaco, sottolinea la nota del Comune, "ribadisce con forza l’invito a tutti i cittadini di Assisi a rimanere a casa, a non uscire se non strettamente necessario e soltanto per i motivi previsti, ad adottare sempre tutte le misure igienico sanitarie per prevenire ed evitare il contagio da coronavirus".

Il sindaco "ricorda, inoltre, che si sta procedendo già da lunedì all’attività di disinfezione e sanificazione delle strade e delle piazze di tutto il territorio comunale, dal centro storico alle frazioni grandi e piccole". E ancora: "Poi proprio da oggi sono in vigore le due ordinanze sindacali con cui si vieta l’accesso ai parchi pubblici, alle aree verdi, al percorso pedonale accanto al fiume Tescio e ai cimiteri comunali. Il Gruppo comunale dei volontari della Protezione civile è impegnato nel servizio di prossimità e di assistenza alla popolazione e nel sostegno alle esigenze della cittadinanza con particolare riguardo agli anziani e alle fasce più deboli".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento