Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Coronavirus, indice Rt: il monitoraggio settimanale, i dati delle Regioni

Secondo il report della settimana dall'8 al 14 febbraio "una Regione, l'Umbria, ha un livello di rischio alto"

"L’incidenza a livello nazionale è in lieve aumento e l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,99 (range 0,95– 1,07), in crescita rispetto alla settimana precedente e con un limite superiore che comprende l’uno". Secondo il report della settimana dall'8 al 14 febbraio "una Regione, l'Umbria, ha un livello di rischio alto".

Come spiega il Ministero della Salute "sono 12 (contro le 10 della settimana precedente) le Regioni/ Province autonome con una classificazione di rischio moderato (di cui sei ad alta probabilità di progressione a rischio alto nelle prossime settimane) e otto con rischio basso. Dieci Regioni  hanno un Rt puntuale maggiore di 1 di cui nove anche nel limite inferiore compatibile con uno scenario di tipo 2, in aumento rispetto alla settimana precedente".

E ancora: "Si confermano per la terza settimana segnali di tendenza ad un graduale incremento nell’evoluzione epidemiologica che richiede misure di mitigazione nazionali e puntuali interventi di mitigazione/contenimento nelle aree a maggiore diffusione".

Il monitoraggio "ribadisce, anche alla luce della conferma della circolazione di alcune varianti virali a maggiore trasmissibilità, di mantenere la drastica riduzione delle interazioni fisiche tra le persone e della mobilità. Analogamente a quanto avviene in altri paesi Europei, si raccomanda il rafforzamento/innalzamento delle misure su tutto il territorio nazionale". 

Report regionali

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, indice Rt: il monitoraggio settimanale, i dati delle Regioni

PerugiaToday è in caricamento