Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Coronavirus, la situazione a Marsciano: "Dal 30 marzo non si registrano nuovi contagi"

Il sindaco: "I positivi restano 4, 11 guariti e 32 persone in quarantena"

Coronavirus, la situazione a Marsciano: "Dal 30 marzo  - spiega il sindaco Francesca Mele - non si registrano sul territorio comunale nuovi contagi. E ad oggi si conferma il numero dei guariti, che sono 11 (di cui 7 completamente e 4 clinicamente) mentre i positivi restano 4 e 32 le persone in quarantena".

E ancora: “Naturalmente – continua il sindaco – nessuno può dirsi fuori pericolo e tutti insieme dobbiamo operare con il massimo rigore per il rispetto delle limitazioni agli spostamenti e delle misure che garantiscono il distanziamento sociale e l’igiene personale. Restare a casa e uscire solo per comprovate necessità è quanto dobbiamo continuare a fare nei prossimi giorni. Un ulteriore sacrificio che però ci metterà nella migliore condizione per affrontare e gestire la nuova fase di graduale riapertura che inizierà dal 4 maggio. E ringrazio tutti i cittadini che fin qui hanno dimostrato un alto senso di responsabilità nel rispettare le limitazioni imposte e nell’affrontare le gravi difficoltà che questa pandemia sta causando”. 

Intanto, informa il Comune, ha preso avvio venerdì 17 aprile, da Spina, il nuovo intervento di sanificazione sul territorio ad opera di Sia. Completerà il lavoro di sanificazione svolto il giorno di Pasquetta dalla Protezione civile e dai Vigili del Fuoco di Perugia a Marsciano e nelle frazioni di Papiano e Cerqueto. L’intervento di Sia riguarderà quindi, nei prossimi giorni, le restanti frazioni del territorio comunale e si concentrerà nelle principali strade dei centri abitati e nei luoghi a maggior affluenza di persone come sono le aree esterne a supermercati, uffici pubblici, uffici postali, banche, farmacie ecc.

"Si tratta – spiega il sindaco Francesca Mele – di una ulteriore misura di igienizzazione delle aree del nostro territorio maggiormente frequentate dalle persone. Rientra in un quadro di azioni messe in campo per tutelare la salute pubblica, come, ad esempio, le misure di quarantena precauzionale attivate, i servizi di consegna a domicilio volti a limitare i rischi di contagio per le fasce più deboli della popolazione o come l’obbligo di indossare dispositivi di sicurezza per andare a fare la spesa. Senza dimenticare le misure straordinarie di controllo attivate nei passati giorni di festa con le Forze dell’odine e l’ausilio della Protezione civile. Azioni che si affiancano a tutte le norme restrittive vigenti e che, evidentemente, contribuiscono alla situazione di sostanziale controllo della diffusione del contagio che abbiamo sul territorio di Marsciano".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la situazione a Marsciano: "Dal 30 marzo non si registrano nuovi contagi"

PerugiaToday è in caricamento