Cronaca

Coronavirus, mappa del rischio dell'Ue: non cambia il colore dell'Umbria

L'aggiornamento del Centro europeo per il controllo delle malattie: mentre in Italia è entrata in zona bianca la regione resta arancione per l'Unione Europea

Mentre in Italia  l'Umbria è entrata in zona bianca (dal 7 giugno) non cambia invece il colore della regione nella mappa del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) sull'incidenza dei contagi da coronavirus nell'Unione Europea.

Coronavirus, la Ue dà il via libera al 'Green Pass': cos'è, quando serve, durata e come ottenerlo

Uscita a metà maggio dalla fascia in rosso (quella tra i 125 e i 499 casi ogni 100.000 abitanti nelle due settimane precedenti), nella mappa aggiornata a oggi (giovedì 10 giugno) come la scorsa settimana l'Umbria resta infatti ancora arancione (fascia tra i 25 e i 125 casi ogni 100.000 abitanti nelle due settimane precedenti) come quasi tutto il resto dell'Italia.

Coronavirus in Umbria, continua la "forte discesa" della curva: Rt a 0.77 e incidenza in calo

Dal rosso scuro (fascia oltre i 500 casi ogni 100.000 abitanti nelle due settimane precedenti), dove resta ancora la Calabria, è invece passata all'arancione la Valle d'Aosta, mentre nella Penisola l'unico territorio in verde (fascia sotto i 25 casi ogni 100.000 abitanti nelle due settimane precedenti) resta il Molise.

Coronavirus, vaccini in Umbria: Johnson&Johnson in farmacia per gli over 60

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, mappa del rischio dell'Ue: non cambia il colore dell'Umbria

PerugiaToday è in caricamento