Cronaca Magione

Coronavirus, la nuova ordinanza del sindaco di Magione: spesa, coprifuoco e le altre regole

Il provvedimento entrerà in vigore il 25 gennaio e resterà operativo fino al primo febbraio "in ragione della rilevante diffusività del virus nel territorio del Comune di Magione, registrata negli ultimi giorni"

La nuova stretta del sindaco di Magione, Giacomo Chiodini, dopo la chiusura dei parchi e delle aree verdi, per arginare i contagi da coronavirus in paese. Il primo cittadino ha firmato l'ordinanza numero 7, datata 23 gennaio. Il provvedimento entrerà in vigore il 25 gennaio e resterà operativo fino al primo febbraio "in ragione della rilevante diffusività del virus nel territorio del Comune di Magione, registrata negli ultimi giorni". 

L'ordinanza dispone "che l’accesso agli esercizi di vendita di generi alimentari e di ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sia consentita ad una sola persona per nucleo familiare" e "il divieto di consumazione di prodotti alimentari e bevande in aree pubbliche e di uso pubblico, è consentito solo l’asporto con consumazione in luoghi privati".

Poi la stretta sul coprifuoco: "Dalle ore 21,00 alle ore 5,00 del giorno successivo  - si legge nell'ordinanza - sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute; resta consentito fino alle ore 22,00 lo spostamento per il ritiro di prodotti presso la ristorazione con asporto".

L'ordinanza dispone anche "di osservare e fare osservare l’obbligo di misurazione della temperatura corporea all'ingresso degli esercizi commerciali di vendita al dettaglio al chiuso che, in relazione alle vigenti normative, possono accogliere o consentono l’accesso ad un numero di clienti pari o superiore a 2". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la nuova ordinanza del sindaco di Magione: spesa, coprifuoco e le altre regole

PerugiaToday è in caricamento