Coronavirus, le farmacie private a disposizione dei sindaci per distribuire le mascherine "obbligatorie"

La collaborazione con quei territori dove i primi cittadini hanno firmato ordinanze specifiche

Le farmacie private dell'Umbria si mettono al servizio di quei comuni umbri dove è scattata l'ordinanza per l'obbligo di utilizzo di mascherine per poter frequentare gli uffici pubblici, commerciali, postali, istituti di credito e in ogni altro luogo chiuso in cui è previsto l’ingresso generalizzato di persone. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Nelle ultime settimane - commenta il presidente di Federfarma Umbria Augusto Luciani -, spesso mettendo a repentaglio la propria salute, i farmacisti si sono messi ulteriormente a disposizione dei cittadini per non far mancare, oltre all'approvvigionamento dei medicinali, anche quell'innata sensibilità che da sempre li distingue nel dispensare consigli e preziosi supporti psicologici in una situazione delicata come quella che stiamo vivendo. Anche in virtù di questo, avendo notato che diversi sindaci della nostra regione stanno dando disposizioni precise per la distribuzione delle mascherine anche attraverso le farmacie, ci teniamo a ribadire di essere pienamente disponibili a collaborare con le forme e le modalità che gli amministratori riterranno più opportune”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Umbria, incidente lungo la E45: muore motociclista, strada chiusa al traffico

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

  • Ospedale di Perugia, tre infermieri e due pazienti positivi al coronavirus: asintomatici e in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, dopo Eurochocolate anche per i Baracconi altro "No": "Ignorato il nostro piano sicurezza"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento