Coronavirus, la proposta del sindaco a Regione e Usl: "Necessario rafforzare il tracciamento, pronti a offrire personale in aiuto"

Chiodini: "Sui tamponi è opportuno fare il possibile perché vengano eseguiti in maniera capillare a tutti i contatti stretti di caso anche se asintomatici"

Personale in aiuto di Regione e Usl Umbria 1 per rafforzare il tracciamento dei contatti dei positivi al coronavirus. La proposta arriva da Magione il giorno dopo la richiesta delle Regioni al Governo ed è firmata dal sindaco Giacomo Chiodini. "E' imprescindibile rafforzare l'azione di tracciamento dei contatti dei casi positivi sul territorio - spiega il primo cittadino di Magione - . Gli enti locali possono offrire, come già in parte stanno facendo, aiuto per consentire che non ci siano passi indietro in materia di indagini epidemiologiche, che rappresentano un'azione di prevenzione irrinunciabile per arginare il contagio".  

Coronavirus, la richiesta delle Regioni al Governo: "Niente tamponi ai contatti stretti asintomatici dei positivi"

E ancora: "Siamo pronti – aggiunge – anche a offrire personale pur di evitare che vi sia una riduzione di questo tipo di attività. Fino ad ora il lavoro svolto dal dipartimento di prevenzione del distretto Usl del Trasimeno è stato encomiabile, ma si rischia con questi ritmi di crescita, e l'attuale numero limitato di persone operative, di non riuscire a coprire tutti i casi che stanno emergendo. Sui tamponi inoltre – conclude Chiodini – è opportuno fare il possibile perché vengano eseguiti in maniera capillare a tutti i contatti stretti di caso anche se asintomatici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'11 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento