Coronavirus, mascherina anche per fare jogging? I chiarimenti del Ministero dell'Interno

Una nota del Viminale precisa la differenza tra l'attività sportiva, per cui non c'è obbligo di indossare la protezione, e quella motoria

Un piccolo 'giallo' risolto dallo stesso Ministero dell'Interno che, nella circolare inviata ai prefetti dopo l'adozione del decreto legge 7 ottobre 2020 n.125 pubblicato in Gazzetta Ufficiale, aveva precisato come l'obbligo della mascherina (introdotto anche all'aperto, per contrastare l'aumento dei casi di coronavirus in Italia), riguarda "solo coloro che stiano svolgendo l'attività sportiva e non quella motoria, non esonerata, invece, dall'obbligo in questione".

IL JOGGING - Mascherina dunque anche per chi corre e fa jogging? Cosa si deve intendere per attività motoria? A fugare ogni dubbio è intervenuto lo stesso Viminale, che in una successiva nota ha spiegato come "per tale attività (motoria, ndr), deve intendersi la mera passeggiata e non la corsa, anche quella svolta con finalità amatoriali, in quanto riconducibile ad attività sportiva. Quindi jogging e footing potranno continuare a svolgersi senza obbligo di mascherina".

ESERCITO IN STRADA - Tornando alla circolare del capo di Gabinetto Bruno Frattasi inviata ai prefetti, essa evidenzia inoltre che "il decreto legge n. 125 interviene anche sulla facoltà delle Regioni di introdurre misure derogatorie rispetto a quelle previste a livello nazionale, nelle more dell'adozione dei decreti del Presidente del Consiglio dei ministri. Modificando la precedente previsione, la novella legislativa stabilisce che tale facoltà derogatoria sia innanzitutto esercitabile ai fini dell'introduzione di misure restrittive, mentre quelle di carattere eventualmente ampliativo potranno essere adottate nei soli casi  e nel rispetto dei criteri previsti dai decreti del Presidente del Consiglio dei ministri e d'intesa con il Ministro della Salute".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PUB E LOCALI - La circolare, inoltre, richiama la proroga fino al prossimo 31 dicembre dell'utilizzo (nell'ambito dell'operazione 'Strade Sicure') del contingente incrementale di 753 militari per i compiti relativi al contenimento della diffusione del Covid, richiamando infine "l'attenzione su possibili condotte elusive in merito alla sospensione delle attività di ballo, all'aperto e al chiuso, previste dall'ordinanza del ministero della Salute,  evidenziando sul punto che l'eventuale offerta di attività danzanti da parte di esercenti di altra tipologia (ristoranti, bar, pub, e simili) è da ritenersi anch'essa interdetta e passibile di sanzioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento