Cronaca

Coronavirus, i dati Iss sui vaccini: "Con ciclo completo -96% di rischio di morte e terapia intensiva"

Pubblicato all’ultimo report esteso sull'andamento dell’epidemia di Covid-19 in Italia, aggiornato all’8 settembre: "Forte la protezione garantita dalla vaccinazione"

La riduzione del rischio di essere contagiati dal virus SARS-Cov-2 è "forte" nelle persone vaccinate con ciclo completo. A dirlo sono i dati aggiornati all'8 settembre sulla protezione e l'efficacia vaccinale pubblicati nel report esteso dell'Istituto Superiore di Sanità.

Impatto della vaccinazione nel prevenire nuove infezioni, ricoveri e decessi:

? La maggior parte dei casi notificati negli ultimi 30 giorni in Italia sono stati diagnosticati in persone non vaccinate.

? Si osserva una forte riduzione del rischio di infezione da virus SARS-Cov-2 nelle persone completamente vaccinate rispetto a quelle non vaccinate (77% per la diagnosi, 93% per l’ospedalizzazione, 96% per i ricoveri in terapia intensiva e per i decessi).

Negli ultimi 30 giorni, si rileva come il 26% delle diagnosi di SARS-COV-2, il 37,4% delle ospedalizzazioni, il 46,7% dei ricoveri in terapia intensiva e il 49,9% dei decessi negli over 80 siano avvenuti tra coloro che non hanno ricevuto alcuna dose di vaccino. 

EFFETTO PARADOSSO

PRECISAZIONI

Il report dell'Iss con i dati aggiornati all'8 settembre 2021

Continua a leggere >>>

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, i dati Iss sui vaccini: "Con ciclo completo -96% di rischio di morte e terapia intensiva"

PerugiaToday è in caricamento