rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Coronavirus in Umbria, il report della Regione: "Trend in forte aumento in tutti i distretti"

L'analisi del Nucleo epidemiologico della Regione Umbria, l'appello di Coletto ai cittadini

Coronavirus in Umbria, il report della Regione. Secondo i dati analizzati dal Nucleo epidemiologico "La curva epidemica, come pure la media mobile a 7 giorni, mostra un trend in forte aumento rispetto alle settimane precedenti. L’incidenza settimanale mobile per 100.000 abitanti al 22 dicembre è pari a 306".

L'indice di replicazione diagnostica, spiega il documento, cioè "L’RDt sulle diagnosi calcolato per gli ultimi 14 giorni con media mobile a 7 giorni aumenta attestandosi ad un valore di 2,1". 

Cattura-90-10

L’andamento regionale dell’incidenza settimanale mobile per classi di età, spiega una nota della Regione Umbria, "conferma tassi superiori alla media regionale tra coloro che hanno età compresa tra 3-44 anni, con un trend in salita per tutte le classi d’età. I tassi si mantengono inferiori ai 100 casi per 100.000 abitanti solo nella classe d’età 80-89 anni. Complessivamente si osserva un aumento in tutti i Distretti". 

Secondo il report del Nucleo epidemiologico "su conferma il lieve ma costante aumento nell’impegno ospedaliero regionale (al 22 dicembre 67 ricoveri di cui 8 in terapia intensiva), mentre si registrano nella settimana 13-19 dicembre 2 decessi".  

Coronavirus in Umbria, nuovo appello della Regione ai cittadini: "Crescita esponenziale dei contagi, serve l'impegno di tutti"

Coronavirus in Umbria, nuovo appello della Regione Umbria ai cittadini. "Alla luce della crescita esponenziale dei contagi covid in Umbria, l’assessore regionale alla Salute, Luca Coletto, raccomanda ai cittadini la massima attenzione nell’adottare tutte le misure di prevenzione per preservare, in particolare durante le festività, dal contagio se stessi, i propri familiari e amici", spiega una nota di Palazzo Donini. 

Coronavirus, ufficiale: la nuova ordinanza della presidente della Regione Umbria, le regole fino al 9 gennaio

In caso di sintomatologia o contatto con persone positive, evidenzia la Regione Umbria, "in attesa di essere presi in carico dal Servizio di igiene e sanità pubblica, è necessario l’isolamento nella propria abitazione, dove possibile, lontano dagli altri familiari". 

Inoltre, aggiunge Coletto, "si consiglia a chi riceve un referto di un tampone positivo, di isolarsi, avvertire il medico di famiglia e, in attesa di essere presi in carico dal Servizio di Sorveglianza, nei limiti del possibile, ricreare la rete dei contatti avuti entro le 48 ore precedenti all’insorgenza dei sintomi riconducibili all’infezione da covid".  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus in Umbria, il report della Regione: "Trend in forte aumento in tutti i distretti"

PerugiaToday è in caricamento