Cronaca

Coronavirus, il liceale Samuele strega la Barilla: la sua immagine diventa il simbolo di #andràtuttobene

Incredibile storia di talento e di passione ai tempi del coronavirus. Il colosso della pasta ha utilizzato quell'immagine per donare 2 milioni per potenziare la sanità pubblica

In mezzo a tanto dolore, lacrime e grandi pensieri (poco positivi) per il futuro del Paese, in mezzo a questa pandemia che ogni giorno che passa assomiglia sempre di più alla tempesta perfetta, riescono a materializzarsi storie incredibili e che hanno qualcosa di magico. Persino nella notte più buia, come questa, i sogni si possono avverare. Ne sa qualcosa Samuele Brunetti, un brunetti-2-2ragazzo di Gualdo Tadino, in provincia di Perugia, che due sere fa - grazie alla potenza del social - si è ritrovato a parlare al telefono con i vertici di una delle più conosciute e prestigiose aziende italiane - tra le più famose all'estero - la Barilla. Ma che ci fa un liceale di provincia, seppur promettente, all'apparecchio con i rappresentanti di un vero e proprio colosso industriale? Semplice: il gigante (la Barilla) ha chiesto al bambino (Samuele) di poter utilizzare una sua composizione grafica che aveva postato su Istagram. L'immagine aveva già catturato l'attenzione di tanti italiani ricevendo un gradimento veramente alto. Non solo perchè è bellissima, geniale ma perchè esprime alla perfezione lo stato d'animo, ai tempi del coronavirus, degli italiani che stanno in casa, di coloro che soffrono in una corsia di ospedale e di chi è in prima linea per salvare vite. Samuele si è ispirato alla meravigliosa Creazione di Michelangelo affrescata nella Cappella Sistina: le due mani che si avvicinano, quella dell'uomo e quella di Dio.

coronavirus-brunetti-3In questo caso, nell'opera del giovin Brunetti, la mano di sinistra armata di tricolore rappresenta il popolo che soffre ma che si batte contro il nemico invisibile (il coronavirus). L'altra mano, divina, invece porge una mascherina simbolo della lotta, dell'aiuto, del sostegno sia per chi soffre sia per chi cerca di lenire queste sofferenze. Commovente. La Barilla, maestra nella comunicazione, ha voluto ed ottenuto quella creazione grafica per lanciare una campagna di sostegno all'Italia che resiste donando ben 2 milioni di euro. Denari che serviranno per acquistare ventilatori polmonari, per rafforzare le terapie intensive della sanità pubblica, per le forniture di cibo per i bisognosi e sostenere la protezione civile. Un mare di bene, di speranza e di unità che Samuele aveva, senza saperlo, già scolpito sui social con quell'immagine che sta diventando simbolo di un Paese che lotta perchè vada veramente tutto bene. Piccola storia di talento e amore ai tempi del coronavirus. 

brunetti-barilla-coronavirus-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il liceale Samuele strega la Barilla: la sua immagine diventa il simbolo di #andràtuttobene

PerugiaToday è in caricamento