Cronaca

Coronavirus, la Finanza di Perugia a caccia degli sciacalli: sequestrate mascherine 'fuorilegge'

Le Fiamme Gialle hanno intensificato i controlli sui dispositivi di protezione individuale (mascherine, guanti e simili) e i prodotti igienico-sanitari

Guardia di Finanza di Perugia a caccia degli sciacalli del coronavirus. Le Fiamme Gialle hanno intensificato i controlli sui dispositivi di protezione individuale (mascherine, guanti e simili) e i prodotti igienico-sanitari. L’obiettivo, spiegano, è quello di evitare che alcuni soggetti, cavalcando l’onda della preoccupazione suscitata dal diffondersi del virus, vendano prodotti non idonei a garantire la tutela dei cittadini, talvolta a cifre da capogiro, ben al di sopra del normale prezzo di mercato, se non addirittura pericolosi. Truffe, in buona sostanza. 

Le mascherine, sottolinea la Guardia di Finanza, sono tra i prodotti più a rischio per quanto riguarda questo genere di illeciti. Negli ultimi giorni ne sono stati sequestrate decine, dalla dubbia origine, prive delle marcature identificative previste dalla normativa europea e nazionale, potenzialmente dannose per la salute.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la Finanza di Perugia a caccia degli sciacalli: sequestrate mascherine 'fuorilegge'

PerugiaToday è in caricamento