Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Vaccini, in Umbria somministrate le prime 100mila dosi: coperti 24.659 cittadini ultraottantenni (+64%)

La Regione, in caso di via libera Astrazeneca, richiamerà la prossima settimana coloro che non hanno potuto vaccinarsi nei giorni scorsi a causa del blocco

"In Umbria abbiamo superato 101.487 mila dosi di vaccino somministrate, un incremento dall'inizio di marzo imponente e che ci avvicina alla vaccinazione di massa con nuovi punti vaccinali sparsi sul territorio": il commissario straordinario Massim D'Angelo ha voluto fare un punto sulla campagna vaccini in Umbria annunciando che entro la fine di aprile "saranno stati coperti tutti gli over 80enni umbri ed è in corso un accordo con i medici di medicina generale per vaccinare i soggetti in fascia di età tra i 70 e 79 anni". 

I cittadini che hanno ricevuto la prima dose sono73.925 con un incremento percentuale dall’inizio di marzo del +55 per cento. Sempre con la prima dose dal primo marzo sono stati vaccinati 24.659 cittadini ultraottantenni (+64 per cento dal primo marzo), 14.518 soggetti rientranti nel personale della scuola e università (+89 per cento), mentre 3.252 sono stati i vaccinati nelle forze  dell’ordine (92 per cento). In caso di via libera per il vaccino Astrazeneca da Ema, dopo il blocco a scopo precauzionale, saranno richiamati, la prossima settimana, 1600 persone che poi sono le stesse che non hanno potuto aderire all’intervento vaccinale già programmato. 

“Questo vuol dire – ha concluso D’Angelo - che è stato messo a punto un sistema massivo di vaccinazioni e che in questi giorni non ci siamo assolutamente fermati”. L'assessore regionale alla sanità Luca Coletto, dopo aver ringrazia i medici e tutto il personale per la lotta al Covid ed espresso solidarietà alle famiglie delle vittime del Covid, ha ribadito che si stanno mettendo tutte le basi per uscire da questo incubo:  “Ne usciremo fuori grazie alle cure e grazie alle vaccinazioni. E dal 1 aprile in Umbria si partirà con la vaccinazione dei cittadini estremamente vulnerabili che sono tra coloro che hanno maggiore necessità di essere protetti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, in Umbria somministrate le prime 100mila dosi: coperti 24.659 cittadini ultraottantenni (+64%)

PerugiaToday è in caricamento