Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Coronavirus, attività aperte nonostante i divieti: multa, sospensione della licenza e denuncia

Oltre mille i controlli effettuati dalle forze dell'ordine per il rispetto delle norme sul contenimento del contagio. Sanzionati i proprietari di due attività commerciali a Perugia

Chi pensava di sfuggire ai controlli e di poter continuare a vivere e lavorare come appena una settimana fa, si sbagliava. I controlli ci sono: per strada, nei parchi, nelle vicinanze dei supermercati e anche per le attività commerciali che non possono tenere aperto.

La media dei controlli nel perugino è di mille al giorno ad opera di Carabinieri, Polizia, Guardia di finanza e Polizia locale. A Perugia sono state trovate aperte due attività commerciali: un bar in centro storico e un negozio di abbigliamento in periferia. I titolari rischiano la sanzione amministrativa di 206 euro, la sospensione della licenza fino a 30 giorni e una denuncia penale per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.

Altri controlli in merito alle violazioni delle norme imposte dal Governo riguardano chi viene sorpreso in strada senza un motivo (c’è l’autocertificazione le cui motivazioni le forze dell’ordine verificano) o per chi si riunisce in assembramenti pericolosi per la salute e la diffusione del virus (si può andare a correre o portare fuori di casa il cane, ma evitando di farlo in gruppo). Verifiche e controlli anche nelle stazioni ferroviarie e degli autobus, anche se proprio da oggi ci saranno meno treni e meno corse dei bus proprio in virtù del divieto di muoversi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, attività aperte nonostante i divieti: multa, sospensione della licenza e denuncia

PerugiaToday è in caricamento