Cronaca

Coronavirus, va "a giocare al lotto" con una carabina carica: denunciato un 74enne a Magione

L'uomo è stato fermato per un controllo legato all'emergenza sanitaria dai carabinieri del corpo forestale di Passignano sul Trasimeno: arma sequestrata e denuncia

Continua l'emergenza coronavirus e non si fermano i controlli da parte delle forze dell'ordine per far rispettare le norme anti-contagio. Durante uno di questi è finito nei guai un 74enne, fermato nel centro abitato di Magione dai carabinieri del corpo forestale di Passignano sul Trasimeno, a cui ha dichiarato di andare a giocare al lotto con un'arma da fuoco in bella mostra all'interno del suo fuoristrada.

Coronavirus, chi gironzola in macchina e chi cerca asparagi: fioccano le prime maxi-multe

I militari hanno subito notato al suo fianco una carabina calibro 22 dotata di ottica di precisione risultata carica con 6 colpi. Immediato il sequestro dell’arma, è scattata poi la denuncia per porto abusivo di arma in luogo pubblico e violazione dell’art. 650 del codice penale per essere uscito di casa senza giustificato motivo. Ritirate inoltre, in via amministrativa, tutte le armi detenute e la licenza di caccia di cui era titolare. L'uomo rischia ora una pesante condanna e la revoca definitiva del porto di armi.

VIDEO Coronavirus, decreto anti contagio: per i controlli anche a Perugia arriva l'Esercito

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, va "a giocare al lotto" con una carabina carica: denunciato un 74enne a Magione

PerugiaToday è in caricamento