Coronavirus, giro di vite contro gli assembramenti: controlli nei locali, nei centri commerciali e alle fermate dei bus

Il Prefetto di Perugia ha riunito il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica

Nuovo Dpcm, nuova stretta contro gli assembramenti. Per dirla con le parole del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, che si è riunito in Prefettura, "immediato rafforzamento dei servizi di vigilanza e controllo del territorio a cura delle Forze di Polizia e delle Polizie Locali, riservando una maggiore attenzione ai luoghi a più elevato rischio di assembramenti come le aree in cui si svolge la “movida”, i centri commerciali, i parchi pubblici e le fermate del trasporto pubblico locale".

All'incontro, convocato dal Prefetto di Perugia, Armando Gradone, per esaminare "le nuove misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da covid-19, emanate con Dpcm del 13 ottobre scorso", oltre ai vertici territoriali delle Forze di Polizia, hanno preso parte il Commissario Straordinario della Regione Umbria per l’emergenza covid, Antonio Onnis, il Sindaco di Perugia, Andrea Romizi, nonché rappresentanti della Provincia, di ANCI Umbria, di Confcommercio, di Confesercenti e di Cna.

Il Prefetto Gradone "ha sottolineato l’importanza di contemperare con equilibrio le esigenze della vita di relazione e quelle degli operatori economici con la necessità di assicurare al contempo la massima tutela della salute pubblica, attraverso una puntuale applicazione delle misure normativamente previste e, in particolare, evitando il formarsi di assembramenti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Prefetto, prosegue la nota, "ha, inoltre, voluto ringraziare i cittadini per il senso di responsabilità e l’elevato spirito civico dimostrato, attenendosi scrupolosamente alle norme di comportamento previste, evidenziando, altresì la necessità di una costante collaborazione degli operatori commerciali, per attuare una condivisa strategia finalizzata ad un sempre più efficace contrasto del pericolo di contagio".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento