rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Coronavirus, a Perugia consiglio comunale a porte chiuse: distanza di un metro e niente pubblico

Rimandato il Consiglio Grande su lotta alle infiltrazioni mafiose, alla criminalità organizzata, alla corruzione, al narcotraffico e al malaffare

La politica ai tempi del coronavirus. E a Perugia il consiglio comunale è a porte chiuse. Ecco la comunicazione ufficiale di Palazzo dei Priori dopo la riunione dei capigruppo: "La seduta del Consiglio comunale, fissata per lunedì 9 marzo, nonché le riunioni delle Commissione consiliari previste nel corso della prossima settimana (9-13 marzo) si terranno regolarmente nel rispetto delle distanze minime imposte dal Decreto, ma senza la presenza del pubblico".

E ancora: "I cittadini potranno seguire i lavori del Consiglio e delle Commissioni in diretta streaming collegandosi al sito istituzionale dell’Ente all’indirizzo www.comune.perugia.it".

Slitta, invece, il Consiglio Grande sulla lotta alle infiltrazioni mafiose: "Per ciò che concerne la seduta del Consiglio Grande sul tema della lotta alle infiltrazioni mafiose, alla criminalità organizzata, alla corruzione, al narcotraffico e al malaffare originariamente prevista per il giorno mercoledì 11 marzo, si comunica che la stessa è stata rinviata a data da destinarsi alla luce di quanto imposto dal DPCM del 4 marzo che vieta le assemblee pubbliche. La conferenza dei capigruppo a tal proposito ha deciso di aggiornarsi alla fine del mese di marzo per fissare, ove possibile, una nuova data per il Consiglio grande".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, a Perugia consiglio comunale a porte chiuse: distanza di un metro e niente pubblico

PerugiaToday è in caricamento