Coronavirus, Commissario Onnis: "Per arginare i contagi: diagnosi tempestive e isolamento"

Il Commissario Onnis ha spiegato cosa si sta facendo sul territorio, quindi oltre l’ospedale, per prendere in carico i pazienti positivi

Solo oggi sono stati 407 i casi positivi al covid-19 registrati in Umbria. Per il commissario per l’emergenza covid, Antonio Onnis, l'epidemia è in forte ascesa e va oltre i dati delle previsioni fatti per "quantificare" l'impatto della seconda onda di contagi. I dati relativi all'ultima settimana ne sono la dimostrazione: +1848 casi positivi, +107 ricoveri di cui + 10 in terapia intensiva, +389 guariti, +6 decessi, +22.994 tamponi effettuati.

Alla luce di questi dati, il Commissario Onnis ha spiegato cosa si sta facendo sul territorio, quindi oltre l’ospedale, per prendere in carico i pazienti positivi, per poi passare ad illustrare le nuove strategie che puntano a semplificare  il contact tracing e la sorveglianza. Nei prossimi giorni sarà stipulato un accordo per il secondo Covid Hotel dopo quello già attivo a Città di Castello. Fondamentale per gestire le persone che devono stare in quarantena ma non possono farlo nelle proprie abitazioni.

“Una strategia – ha spiegato Onnis – che essenzialmente prevede di diagnosticare tempestivamente i sintomatici per poi porli in isolamento contumaciale e isolare i contatti stretti senza testarli nell’immediato”. Molti asintomatici sono stati individuati all'aeroporto del'

Per quanto riguarda il ”caso sospetto”, Onnis ha spiegato che “in genere è individuato dal medico di medicina generale che, valutate le condizioni, dispone l’esecuzione del tampone e dà indicazioni per l’isolamento fiduciario”.

IL PIANO COMPLETO DELLA TASK-FORCE SU COME ISOLARE SINTOMATICI E ASINTOMATICI - 2020-10-22-Conferenza-Stampa-Strategie-Diagnostiche-Fase-3-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento