menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Commissario Onnis: “Evitare afflusso improprio ai pronto soccorso”. Le regole

"Esclusivamente a seguito di situazioni non gestibili con il proprio medico o dalla medicine sul territorio"

“In questa fase di recrudescenza epidemica è fondamentale non aumentare impropriamente l’afflusso dei cittadini nei diversi Pronto Soccorso della regione, pesantemente impegnati nella gestione dell’emergenza". Inizia così l'appello che viene rivolto a tutta la comunità regionale da parte del Commissario regionale per l’Emergenza Coronavirus, Antonio Onnis agli umbri dopo il boom di visite di questi giorni.

 "Si ricorda che è opportuno recarsi al Pronto soccorso esclusivamente a seguito di situazioni non gestibili con il proprio medico di medicina generale, pediatra di libera scelta o della continuità assistenziale, che sono a disposizione degli assistiti per ogni esigenza gestibile senza il ricorso all’ospedale”.

Il commissario ha rinnovato la raccomandazione ai cittadini con sintomi correlabili all’infezione da Covid-19 "di non recarsi al Pronto soccorso o negli ambulatori dei medici di famiglia o dei servizi sanitari territoriali, ma di contattare per telefono il proprio medico, pediatra o la continuità assistenziale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linfoma di Hodgkin, nuova terapia di precisione contro il tumore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento