Cronaca

Coronavirus, a Città di Castello 400 in quarantena, i contagiati sono 47. Il punto del sindaco Bacchetta

Il Santuario del Belvedere e la torra civica si illuminano per medici, infermieri e operatori dell'ospedale

E' in linea con l'andamento degli ultimi giorni il numero dei positivi a Città di Castello, ad oggi sono 47, ma cresce quello delle persone in quarantena, che diventano 400. “Dobbiamo sperare che ne escano presto. Facciamo le condoglianze ai due tifernati deceduti, una signora ricoverata a Pantalla e l’altro a Terni. Auspichiamo che terminata questa terribile vicenda vengano onorati come meritano. La situazione è ancora complessa, dobbiamo rimanere con la guardia alta, a casa" commenta il sindaco Luciano Bacchetta, nel consueto aggiornamento quotidiano sulla situazione nel suo comune.

"L’ultimo decreto del Governo prevede il divieto di recarsi nei comuni limitrofi anche se molto vicini a noi. Da Città di Castello a San Giustino non si può andare. La sanificazione continua ed è un buon lavoro. Concludo con due iniziative contro il Covid 19: un numero a cui fare donazioni per l’ospedale, l’IBAN IT34H0103021600 000002672133; domani sera, martedì 24 marzo, il Santuario di Belvedere sarà colorato del Tricolore come segno di solidarietà agli operatori dell’ospedale in collaborazione con tifernauti e con la diocesi. Con lo stesso spirito illumineremo la torre civica di azzurro. Ringrazio il vescovo Cancian per il suo impegno e il suo coinvolgimento in questa emergenza. Ringrazio infine il COC e gli operatori del comune che stanno lavorando h24. A loro va un grande abbraccio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, a Città di Castello 400 in quarantena, i contagiati sono 47. Il punto del sindaco Bacchetta

PerugiaToday è in caricamento