Coronavirus, segnalazioni e multa ma il parroco di Ponte Valleceppi non ci sta: "Troppe bugie sui social"

Il sacerdote, sanzionato con l'accusa di aver celebrato una messa a porte aperte nella Domenica delle Palme, si difende: "C'è gente che dà fiato alla bocca senza sapere quello che dice"

Prima le segnalazioni, poi l'arrivo delle forze dell'ordine e la sanzione prevista dalle norme anti-contagio varate dal governo per fronteggiare l'emergenza coronavirus. È quanto accaduto al parroco di Ponte Valleceppi, accusato di aver celebrato nella passata Domenica delle Palme una messa con i fedeli in chiesa, che si è però difeso con un post sul profilo Facebook dell'Unità Pastorale 22.

Coronavirus, arriva la Pasqua e il sindaco di Marsciano mette 'in guardia' i parroci

"La Santa Messa è stata celebrata in video diretta alle ore 11 a porte chiuse e con la presenza di 10-11 persone me compreso. C'erano coloro che hanno reso possibile la ripresa video, due lettori chiamati a servire all'altare e quelle poche persone che stavano in fondo alla chiesa a debita distanza l'uno dall'altro. La Santa Messa è terminata verso le 12 (vedere video pubblicato). Le palme erano state benedette da me il giorno prima nel salone parrocchiale a porte chiuse. Ebbene, dopo la Messa sono state aperte le porte della Chiesa per permettere alle persone di entrare e venire a pregare singolarmente. Nel frattempo due poliziotti sono entrati alle 12,20 e avendo visto diverse persone sulla piazza hanno pensato probabilmente che tutte queste persone avessero partecipato alla Santa Messa ma non è assolutamente così".

VIDEO Ad Ammeto celebrata la domenica delle Palme con tanto di fedeli e comunione

Il sacerdote si è scagliato contro i 'delatori' virtuali: "Mi dispiace che ci siano persone che danno fiato alla bocca senza sapere quello che dicono e hanno perfino il coraggio di dire che eravamo in torto rispetto alle norme da me conosciute meglio di loro. In ogni caso auguro a tutti una Settimana Santa e chi sparla sui social rifletta attentamente su quello che pubblica! Le bugie hanno le gambe corte e soprattutto tolgono la serenità! Tengo ancora a precisare che le Chiese devono restare aperte durante il giorno secondo le indicazioni ricevute dalla Conferenza Episcopale Umbra per permettere a chiunque di poter entrare in Chiesa e pregare. La Messa viene celebrata a porte chiuse con la eventuale presenza di pochissime persone per il servizio all'altare. Queste sono le regole che continuerò a rispettare e che tutti noi sacerdoti stiamo rispettando. Ho firmato un verbale nel quale il poliziotto di Domenica 5 aprile ha scritto che non sapevo che la Messa andava celebrata a porte chiuse. In realtà si è confuso pensando che quelle persone sulla piazza erano in chiesa ma non è così".

Marsciano, il sindaco non perdona: "In isolamento chi era alla messa di Ammeto"

E ora si pensa alla Pasqua: "Al termine di questa lunga ma necessaria chiarificazione - conclude il parroco nel post -, vi ricordiamo che ci sarà un nuovo video della Messa di Pasqua (Domenica 12 aprile ore 11) con la presenza di 4 persone in chiesa a porte chiuse. Perdono di cuore le persone che hanno fatto girare notizie del tutto infondate su quello che è accaduto e le invito a confessarsi quanto prima per ritrovare la pace e la gioia del giorno di Pasqua... io sono disponibile per questo meraviglioso sacramento... Pace e Bene!"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento