Coronavirus, Marsciano: "Rsa in funzione, tutti operativi i servizi della Casa della Salute"

Lo annuncia l'amministrazione comunale dopo la sanificazione del reparto, avvenuta in seguito all'individuazione di tre operatori sanitari positivi al Covid

È di nuovo pienamente funzionante la Residenza sanitaria assistita presso la Casa della Salute di Marsciano, oggetto nei giorni scorsi di na completa sanificazione di tutte le stanze, compresi i locali di medicazione, quelli adibiti ai coordinatori, il refettorio, i depositi e i bagni. Ad annunciarlo è l'amministrazione comunale, spiegando come "questo intervento è stato fatto a seguito dell’individuazione, tra il 9 e il 14 novembre, di tre operatori sanitari positivi al Covid-19, immediatamente posti in isolamento contumaciale. In tutti e tre i casi si è trattato di persone asintomatiche che è stato possibile individuare grazie al fatto che tutto il personale del Distretto sanitario viene sottoposto a tampone ogni 15 giorni". 

La Rsa è quindi al momento pienamente funzionante. "Ospita 4 pazienti - si legge ancora nella nota del Comune - e si sta accingendo ad effettuare nuovi ricoveri, dopo che, nei giorni precedenti la sanificazione, sono stati dimessi alcuni pazienti ricoverati da molte settimane e tenuto conto che a partire dal 2 novembre (e fino a giovedì 19) non sono stati introdotti nuovi ospiti a seguito di una determinazione della Regione con cui si obbligavano le aziende sanitarie a sottoporre a controllo con tampone molecolare operatori e pazienti di tutte le strutture residenziali (cosa che è stata puntualmente fatta anche nella Rsa presente presso la Casa della Salute di Marsciano) senza possibilità di inserire nuovi pazienti in queste strutture per i 14 giorni successivi al tampone. 

“Possiamo quindi contare – rassicura Manuela Taglia, assessore alle politiche sociali del Comune di Marsciano – sulla piena operatività di tutte le attività che la Casa della Salute offre ai cittadini, compresa la Residenza sanitaria assistita la cui continuità non è mai venuta meno, nonostante l’individuazione di tre operatori positivi al Covid, che sono stati gestiti nel pieno rispetto dei protocolli e garantendo la massima sicurezza per i pazienti. Nei giorni scorsi sulla Rsa della Casa della Salute si sono diffuse voci riguardo ad una sua chiusura evidentemente del tutto infondate ma che creano inutili allarmismi presso i cittadini ai quali rivolgo l’invito ad informarsi direttamente presso le strutture o il Comune per conoscere lo stato di un servizio in caso di dubbi.

Rassicurazioni arrivano poi da Manuela Taglia, assessore comunale alle politiche Sociali "Possiamo quindi contare - spiega - sulla piena operatività di tutte le attività che la Casa della Salute offre ai cittadini, compresa la Residenza sanitaria assistita la cui continuità non è mai venuta meno, nonostante l’individuazione di tre operatori positivi al Covid, che sono stati gestiti nel pieno rispetto dei protocolli e garantendo la massima sicurezza per i pazienti".

E ancora: "In questo momento di riorganizzazione del sistema sanitario a seguito della pandemia - spiega -, la struttura della Casa della Salute, come pure le altre del Distretto sanitario presenti a Todi e Deruta, rappresenta una risorsa fondamentale per la sanità del territorio, in grado di attivarsi per sopperire, come ad esempio nel caso della postazione di 118 h24, al venir meno di alcuni servizi presso l’Ospedale di Pantalla dopo che la Regione lo ha temporaneamente ridestinato, per buona parte, a presidio Covid”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento