Cronaca

Coronavirus, il sindaco Romizi: "A Perugia 297 pazienti positivi, 21 guariti ufficialmente e 63 clinicamente guariti"

Sei morti e 1665 persone in isolamento. Ordinanza per l'obbligo delle mascherine? "Stiamo valutando"

Coronavirus, il punto della situazione a Perugia. A stilarlo è il sindaco Andrea Romizi, con la relazione al consiglio comunale in videoconferenza: "Abbiamo un’interlocuzione quotidiana con l’azienda ospedaliera e il commissario straordinario Onnis - ha spiegato il sindaco- con una collaborazione proficua che ancora prosegue. I dati forniti dall’azienda ospedaliera alle ore 9,00 del 6 aprile per Perugia parlano di 3.095 tamponi eseguiti che hanno interessato 1.996 cittadini. I tamponi positivi sono stati 377 per 297 pazienti positivi, i ricoverati sono 26 e i sospetti covid 57. 1.665 i soggetti in isolamento, 63 le persone clinicamente guarite e 21 i soggetti guariti ufficialmente, mentre i deceduti in città 6".

E ancora: "In questa fase -ha aggiunto- sembra esserci una stabilizzazione della curva che consente agli ospedali di riprendere fiato dopo una fase particolarmente convulsa ma l’allarme non è affatto rientrato e non possiamo che rimarcare anche al fine di non vanificare i sacrifici fatti, di osservare le misure date".

Per quanto riguarda un'ordinanza sull'obbligo della mascherina, il sindaco ha spiegato che è in corso una valutazione: "C’è una discussione molto complessa rispetto a quello che sarà finita l’emergenza. -ha concluso- Dovremo trovare un modo per convivere almeno per un certo periodo di tempo con il virus almeno finché non saremo riusciti a debellarlo. Da qui alcune scelte adottate in alcune regioni come la Lombardia e la Toscana che hanno implementato l’obbligo della mascherina. È una valutazione che faremo anche noi in questa prospettiva". 

Sul fronte dei controlli, invece, il sindaco rileva che "La maggioranza dei cittadini ha compreso la necessità di rispettare le restrizioni e li ringrazio, ma sollecitiamo tutti a proseguire per non vanificare gli sforzi fatti finora". In numeri è così: "Una delle attività che ci ha occupato maggiormente è stata quella dei controlli, che ha visto in campo 19 pattuglie delle forze dell’ordine e 10 di Protezione civile. Anche nella nostra città, su previsione del Prefetto in attuazione dei decreti legge nazionali, è stato attivato l’esercito. Come Polizia locale le persone controllate sono state 2.698, 8 quelle denunciate e 18 le sanzioni; 221 gli esercizi commerciali controllati e 3 titolari denunciati". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il sindaco Romizi: "A Perugia 297 pazienti positivi, 21 guariti ufficialmente e 63 clinicamente guariti"

PerugiaToday è in caricamento