menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, al parco chiuso di nascosto con il bimbo piccolo: denunciati mamma e papà

Bastia Umbra, la polizia municipale rintraccia la coppia grazie alle telecamere di sorveglianza

Mamma e papà portano il figlio a giocare al parco chiuso per l'emergenza Coronavirus: denunciati entrambi dopo essere stati individuati tramite le telecamere di sorveglianza.

La presenza al parco dei due genitori con il bambino era stata segnalata alla polizia municipale di Bastia Umbra da alcuni cittadini. L'ingresso al parco giochi era stato vietato il 16 marzo come misura per fronteggiare l'emergenza sanitaria da Covid19. Quando la pattuglia è arrivata sul posto, però, le persone non c'erano più.

La videosorveglianza del parco giochi, però, aveva registrato l'attività delle tre persone, una coppia e un bambino piccolo, che entravano all'interno dell'area delimitata da nastri e da avvisi di divieto, con il bambino che utilizzava tutti i giochi (nonostante i nastri di chiusura). La municipale risaliva alla coppia tramite il numero di targa dell'auto e li convocava in centrale per la denuncia per inosservanza dei provvedimenti dell'autorità.

“Oltre la grave inosservanza dei provvedimenti messi in atto, quello su cui dobbiamo  riflettere è anche il cattivo esempio che possiamo dare ai nostri bambini invitandoli palesemente a trasgredire la regola - si legge in una nota della polizia di Bastia Umbra - Le regole non sono fatte solo per gli altri, le regole sono le condizioni che ci fanno stare uniti distinguendo i doveri dai diritti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento